Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ROMA LECCE 2 A 1: DYBALA SEGNA E SI INFORTUNA

AG.RF.(redazione).10.10.2022

“riverflash” – Piove sul bagnato: la Roma gioca una brutta partita contro il Lecce in superiorità numerica, sigla il vantaggio con Smalling, si fa raggiungere da Strefezza e riesce a passare in vantaggio solo con un rigore di Dybala che, nemmeno a dirlo si infortuna. Finisce così 2 a 1 una partita di sofferenza per i padroni di casa, nonostante la superiorità numerica. I giallorossi nonostante tutto, si trovano a -4 dal Napoli e ad 1 punto dal terzo posto. Mourinho analizza il match dopo il fischio finale: “C’è stanchezza fisica e mentale, Dybala? Sta male, è difficile che torni prima del 2023”. Sono state queste le sue prime parole a seguito di una partita che è diventata difficile e lo è stata ancora di più quando i giallorossi si sono trovati in superiorità numerica: “Giocare giovedì e domenica non può essere una giustificazione, siamo entrati subito bene, ma abbiamo gestito male: succede spesso che quando sei stanco invece di fare cose semplici, complichi tutto e rischi anche:  avevamo un giocatore più, potevamo far girare la palla e trovare spazio, loro hanno aspettato gli ultimi 10 minuti per rischiare  un po’ e noi non siamo stati capaci di approfittarne”. Stanchezza mentale o stanchezza fisica? Tutte e due probabilmente, sta di fatto che la Roma in questo campionato ancora non ingrana e tiene gli oltre 60mila tifosi che riempiono lo stadio ogni volta (e anche quelli a casa), con il fiato sospeso. Abbiamo detto tante volte che “per seguire la Roma ci vuole il cuore forte”, molto di più in questo momento, tra poca concretezza, errori sotto porta e infortuni, perchè anche la sfortuna sta recitando una parte importante in questo campionato. Per la partita di ieri, Mourinho opera qualche cambio senza stravolgere la squadra: dentro Belotti al posto di un “evanescente” Abraham, con Pellegrini recuperato al posto di Matic e Vina al posto di Spinazzola. Il gol giallorosso arriva subito al ‘6 minuto illudendo i tifosi che speravano di assistere ad una partita “facile”: Smalling segna il suo quinto gol di testa, grazie ad un cross di Pellegrini. Al 22esimo viene espulso Hjulmand per un fallo a centrocampo su Belotti: l’arbitro tira fuori il cartellino rosso a seguito della visone del Var, applicando con molta severità il regolamento, ma paradossalmente la partita dei giallorossi si complica: le discese di Banda fanno paura e da una di queste scaturisce l’angolo che porta il Lecce a segnare il pari dopo una mischia in area. Il primo tempo finisce in parità e nel secondo, Mourinho manda in campo Abraham e Spinazzola per Zaniolo e Vina: appena due minuti dopo, Dybala conquista e un calcio di rigore, segna freddamente, portando avanti i suoi ma si infortuna, secondo il mister giallorossogr avemente ed è costretto ad uscire: si siede in panchina e si dispera: nessuno meglio di lui può dire come sta, anche se per una diagnosi sicura, occorre attendere il risultato degli esami strumentali di questa mattina. I giallorossi (tanto per cambiare) non riescono a chiudere la partita in 3 occasioni favorevoli, con Belotti, Zalewski e Abraham, grazie ai miracoli del portiere Falcone. Finisce così, con la Roma che porta a casa 3 punti: di buono c’è solo questo.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*