Il Frosinone torna in A dopo 5 anni
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LE SPESE DELLO STATO

Image25

 AG.RF.(Claudio Peretti).14.12.2016

 “riverflash” – Sono di ritorno da un viaggio di affari negli USA. La notizia che girava la settimana scorsa era questa: http://nymag.com/daily/intelligencer/2016/12/the-pentagon-wasted-usd125-billion-then-hid-the-evidence.html

In pratica il sottosegretario alla difesa americano aveva richiesto un audit alla Mc Kinsey, una rinomata società di consulenza, per capire come il Pentagono spendeva i fondi dello stato. Ne è emerso uno scandalo, in quanto l’audit ha rilevato uno spreco di 125 miliardi di $, ma la cosa non è stata rivelata subito, anzi, si è cercato di nasconderla…. Senza successo!

Ora, visto che lo stato Italiano spende almeno 800 miliardi di € all’anno, chissà che anche da noi non si possa fare una cosa simile per ogni nostro ministero? Non sarebbe il caso che, al momento in cui una nuova corrente politica dovesse andare al governo (ovviamente mi riferisco ai 5 Stelle!) si facesse una cosa simile? Come spendono i soldi i nostri ministeri? OK, mi si dirà, noi abbiamo la Corte dei Conti, che deve proprio vigilare su questo, ma cosa ha fatto fino ad oggi la Corte dei Conti? Nulla, assolutamente nulla. Il debito pubblico è continuato a salire, i boiardi di stato hanno fatto e continuano a a fare i loro porci comodi: vi ricordate il vecchio direttore dell’INPS, Mastrapasqua? Quanti ce ne sono come lui? Poi la Corte dei Conti non ha assolutamente esperti di  organizzazione di grandi enti ed i risparmi passano inevitabilmente dal controllo delle professionalità necessarie a svolgere determinati compiti, sia come numero che come caratteristiche professionali. Mi rendo conto che la cosa, per partiti che hanno già governato, potrebbe avere risvolti imbarazzanti, ma per il nuovo movimento la cosa potrebbe portare a conseguenze di maggiore successo e quindi a migliori possibilità e capacità di governo.

Ho lavorato in tante aziende e, in molte di esse, quando la crisi stava bruciando le poche risorse rimaste, si preferiva spende gli ultimi soldi per capire cosa c’era che non andava, pagando rinomate società di consulenza… In fondo è anche quello che facciamo quando stiamo poco bene e spendiamo i nostri soldi per medici e medicine. Perché non si pensa di fare lo stesso per il nostro povero stato in cui, senza neppure fare analisi sottili ed intelligenti, si capisce subito che le cose non vanno. Ma cosa vorrebbero farci credere, che va tutto bene così e che si deve continuare ad andare avanti in questo modo per sempre? Ma siamo matti o semplicemente stupidi ed incoscienti?

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*