La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

OBAMA PROMUOVE RENZI E LE RIFORME

155644903-775abbda-25f2-4c5a-880a-edfdbd8c6080

AG.RF.(MP).19.10.2016

“riverflash” – Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, durante la conferenza stampa congiunta con Matteo Renzi, in occasione dell’incontro ufficiale tra Italia e Stati Uniti, promuove in pieno il premier e le “sue” riforme e si schiera con il sì al referendum, affermando che “può” aiutare l’Italia, accelerando il percorso verso una migliore economia e un sistema politico più efficace”. Tuttavia Renzi, intervistato sulle sue eventuali dimissioni in caso di sconfitta, ha voluto minimizzare i problemi del Paese, affermando di essere sicuro della vittoria del Si, “ma se dovesse vincere il No, non sarebbe un cataclisma”. In ogni caso il presidente del Consiglio italiano e il presidente americano, hanno mostrato, in questi giorni a Washington, una grande sintonia, soprattutto sul tema della flessibilità sulla spesa all’Unione Europea: “Sono d’accordo sulla necessità di concentrarsi sulla crescita – ha spiegato il presidente americano  e proprio puntando su questo gli Stati Uniti hanno fatto dei passi avanti più veloci: “è necessario capire che la stagnazione del Pil è collegata agli impulsi populisti che attraversano il Vecchio Continente”. E Renzi si è trovato subito d’accordo con Obama e proprio in questi giorni sta discutendo con Bruxelles sullo sforamento del deficit nella manovra finanziaria per il 2017: “Gli Stati Uniti sono un modello per affermare un paradigma di crescita e non di austerity – ha detto il premier – l’Europa può e deve fare di più: noi comunque rispettiamo le regole di Bruxelles, anche se a volte un po’ a malincuore”. E c’è stato spazio anche per parlare del problema dell’immigrazione e a questo proposito il presidente americano ha voluto riconoscere l’importante ruolo giocato dall’Italia: “Roma ha salvato centinaia di migliaia di vite di persone che scappano dalla guerra per cercare la salvezza in Europa. Questa crisi è anche un interesse strategico statunitense: dobbiamo aiutarli a vivere più degnamente”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*