il 20 giugno riparte la Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

A Cardiff scoperte nuove cellule «T» che uccidono il cancro

AG.RF 17.02.2020

(riverflash) – Scienziati britannici hanno annunciato la scorsa settimana la scoperta di un nuovo tipo di cellule T che uccidono il cancro e hanno stretto una partnership con una società di biotecnologie che ha aperto la strada all’uso di Dark Antigens per sviluppare immunoterapie basate sul recettore delle cellule T. Il risultato – sperano – sarà una terapia oncologica “unica per tutti”.

Lunedì scorso, alcuni scienziati dell’Università di Cardiff nel Regno Unito hanno annunciato di aver identificato un nuovo tipo di cellula T killer, un clone di cellule T, che ha riconosciuto e ucciso diversi tipi di cancro umano, ignorando le cellule sane e non cancerose. La scoperta, hanno detto i ricercatori, offre la speranza di una terapia oncologica universale. I ricercatori hanno riportato su Nature Immunology che queste cellule T hanno attaccato molte forme di cancro da tutti gli individui. Il clone delle cellule T uccise riguardano il cancro ai polmoni, alla pelle, al sangue, al colon, al seno, alle ossa, alla prostata, alle ovaie, ai reni e alla cervice.

Meno di una settimana dopo, i ricercatori di Cardiff hanno annunciato che entreranno in una partnership con Ervaxx per portare alla fine la loro scoperta ai pazienti.

Il gruppo di modulazione delle cellule T dell’Università di Cardiff, all’interno della Divisione di infezione e immunità, studia tutte le aree della biologia delle cellule T, tra cui la genetica delle cellule T, la biologia molecolare, la chimica delle proteine, la cristallografia e la biologia cellulare. Il gruppo mira a comprendere i meccanismi genetici, biochimici e cellulari che regolano le risposte delle cellule T nelle malattie umane, come HIV, EBV, autoimmunità alla tubercolosi e cancro.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*