Serie A ripartita: Torino-Parma 1-1
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Sneakers: evoluzione di un grande successo

di Valentina Riso (AG.RF 29.01.2020) ore 18: 00 (riverflash) Le sneakers sono sicuramente tra le scarpe più diffuse e amate dei nostri tempi. Il termine “sneaker” identifica le scarpe sportive, più comunemente note come scarpe da ginnastica, che dagli anni ’70 in poi hanno conosciuto una crescita nella vendita e nell’utilizzo senza pari.
Una volta si indossavano per andare a correre. In palestra o al massimo nel weekend. Oggi, felpe, sneakers & Co. hanno invaso il guardaroba e le passerelle. E, secondo Euromonitor International, lo sportswear è arrivato a valere oltre 300 miliardi di dollari. Un dato in crescita continua negli ultimi 5 anni e pronto a un ulteriore salto del 4,3 % da qui al 2022. Gli italiani cavalcano la tendenza. Il report pubblicato dall’Osservatorio Non Food di GS1 Italy dice che nel 2018 la spesa per l’abbigliamento sportivo ha sfiorato i 7 miliardi di euro. Con una crescita doppia rispetto al 2017.
Un successo straordinario che resiste agli stravaganti trend stagionali perché nasce dal basso. Dallo streetwear e dalla quotidianità e rappresenta lo stile di vita attuale: attivo, frenetico e richiede capi comodi, funzionali e versatili. Trasformarli in pezzi must-have spetta agli stilisti. I primi brand moda a cimentarsi con le scarpe tecniche, quasi 10 anni fa, furono Alexander Wang e Givenchy. Ma il debutto ufficiale è nel 2014, quando Karl Lagerfeld le sostituì ai tacchi alti, sotto preziosi tailleur e abiti da sposa. Nello show haute couture di Chanel. Da lì a poco diventarono un fenomeno anche sulle passerelle maschili. Così le sneakers sono diventate anche calzature di lusso. Con modelli iconici come le Speed Trainer a calza di Balenciaga o le Arclight di Louis Vuitton. Nike, eletto brand più potente del 2018, prevede di raddoppiare le vendite entro il 2020, arrivando agli 25 miliardi di dollari. Un altro punto di forza del mondo sneakers sta nella varietà sterminata dell’offerta.
I grandi marchi mettono sul mercato quasi un modello nuovo a settimana, anche solo per varianti cromatiche o di materiali. Il risultato sono prodotti “su misura”, che esaltano la diversità e l’unicità, cioè le parole d’ordine della moda e dei Millenials.
In quest’ottica, il mercato delle calzature mostra, dunque, tendenze che vedono il segmento delle scarpe sportive in crescita, sia per quanto riguarda l’export del Made in Italy, sia per il mercato interno. E Micam, la rassegna internazionale delle calzature, in programma dal 16 al 19 febbraio in Fiera Milano a Rho, ripresenta, dopo il successo ottenuto al debutto, Players Discrict, area pensata per offrire uno spazio inedito al mondo della calzatura sportiva e Outdoor. Nei primi nove mesi del 2019, secondo gli ultimi dati di Confindustria Moda, le famiglie italiane hanno speso il 3,4% in più per le calzature sportive rispetto allo stesso periodo del 2018, per un totale di circa 750 milioni di euro di valore e 15,4 milioni di paia vendute (+3%). Anche i dati Istat delle esportazioni italiane di scarpe sportive risultano caratterizzati da dinamiche positive: l’Italia ha infatti esportato, nei primi 9 mesi del 2019, 11,8 milioni di paia per 645,4 milioni di euro (con incrementi tendenziali rispettivamente del 9,5% e del 6,7%).

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*