Modello di Autocertificazione
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ROMA – INTER 2 A 2 : GIOCO E QUALITA’ E QUEI “SOLITI” 20 MINUTI FATALI

AG.RF.(redazione).10.01.20201

“riverflash” – Venti minuti di distrazione: sono bastati quelli ai giallorossi, per portare a casa in rimonta, un pareggio contro l’Inter, in un match che la Roma con un po’ più di attenzione, avrebbe potuto vincere. “E’ difficile per me commentare questa partita: abbiamo fatto un ottimo primo tempo, poi abbiamo smesso di essere la stessa squadra. Dopo il secondo gol siamo tornati di nuovo noi e siamo riusciti a riacciuffare il pareggio all’86esimo”, ha commentato mister Fonseca a fine partita, mentre Conte si accontenta del pareggio e definisce la Roma, la terza forza del campionato. E’ finito dunque 2 a 2 il super match all’Olimpico contro l’Inter, con la Roma giustamente in vantaggio grazie al gol di Pellegrini e ad un ottimo primo tempo, con il ribaltamento di fronte firmato Skriniar e Hakimi e il gol del pareggio di Mancini all’86esimo. I padroni di casa hanno fallito l’aggancio al secondo posto ma hanno comunque buoni motivi per essere soddisfatti, perché continuano la loro corsa, confermando comunque di essere la migliore squadra nei primi 45 minuti.  In campo oggi dal primo minuto, Dzeko, Spinazzola, Veretout e Pellegrini, dopo il turnover di Crotone: l’Inter parte bene e proprio nei primi minuti ha più di un’occasione per passare in vantaggio: Pau Lopez compie una bellissima parata su un colpo di testa ravvicinato su Lukaku, poi sbaglia una respinta con i piedi che concede di nuovo un’opportunità all’attaccante, di andare in vantaggio, ma Smalling è attento e il tiro viene murato. La Roma c’è e il pressing dell’Inter viene facilmente neutralizzato: i giallorossi aspettano il momento giusto che arriva al 17esimo con un tiro dal limite di Pellegrini alla prima occasione capitata: l’Inter prova a reagire ma la squadra di Fonseca mostra gioco e qualità, andando anche vicina al raddoppio con Veretout, gol negato da Handanvic con una bella quanto tempestiva parata. Da segnalare l’avvincente duello tra Smalling e Lukaku , ex compagni al Manchester United, che “frutta” un cartellino giallo per uno, a dimostrazione della voglia di ambedue, di non concedere nulla. Nella ripresa, la grande rimonta della squadra di Conte che riparte con una pressione altissima, infila 20 minuti da incubo per i giallorossi che sono in grande difficoltà: e cosi’ arriva il pareggio con un gol di testa di Skiniar a seguito di un calcio d’angolo. I padroni di casa soffrono, sbagliano troppo e non sono più padroni del gioco, come nel primo tempo. Inevitabile quindi il gol del vantaggio al 63esimo, firmato da Hakimi che non perdona: un sinistro potentissimo che tocca la traversa e si infila in rete. I giallorossi capiscono che devono subito reagire, ritrovano la forza e la lucidità iniziale e approfittando di un calo dei nerazzurri, dopo un paio di occasioni fallite e grazie alla voglia di non mollare, Mancini infila di testa il definitivo gol del 2 a 2. Un pareggio che accontenta più la Roma che l’Inter per le sue ambizioni di avvicinamento al Milan… ma il dato di fatto è che la squadra di Fonseca sta dimostrando sempre di più, di essere una tra le grandi del campionato e, in vista del derby contro la Lazio che si giocherà venerdì sera, il morale è sicuramente quello giusto per affrontare la grande sfida capitolina,con la speranza di non ricadere in quei “soliti” 20 minuti fatali..

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*