Modello di Autocertificazione
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ROMA, COMUNALI: L’ULTIMO CONFRONTO TRA RAGGI E GIACHETTI PRIMA DEL VOTO. SCONTRO SU GIOCHI, DEBITO E ATAC

220440706-84368bf7-4a72-4cb2-8163-315d021580d9

AG.RF.(MP).16.06.2016

“riverflash” – E’ andato in scena ieri sera alle ore 21.00, nella suggestiva piazza del Campidoglio a Roma, il faccia a faccia tra Virginia Raggi e Roberto Giachetti, che precede di alcuni giorni, il voto per il ballottaggio, che deciderà chi sarà il nuovo sindaco di Roma. Si è trattato di un botta e risposta su diversi temi “scottanti”, che ha lasciato chiaramente intendere come i due candidati siano in disaccordo sul giochi olimpici, debito e Atac. “Diventare sindaco di Roma è il mio sogno”, ha subito precisato Giachetti, “Vogliamo cambiare questa città, affinchè sia bella da vivere”, ha replicato la Raggi. Ed è iniziato così il confronto, con i due che, per un’ora, hanno risposto a tutte le domande del giornalista di Sky tg24, “beccandosi” soprattutto su Atac, la municipalizzata dei trasporti, con Raggi che ha accusato Giachetti di volerla privatizzare e il rivale che risponde “un sindaco dovrebbe saper leggere, non ho mai detto questo”. E sono partiti anche piccoli indovinelli sui trasporti romani: “Che percorso fa l’autobus 628?”, ha chiesto il giornalista, “non lo so”, ha risposto Giachetti, mentre la Raggi, non ha riconosciuto un municipio sulla mappa. Ma queste sono piccole schermaglie, perché i problemi della Capitale sono sicuramente altri. Alla domanda su Massimo Carminati (presunto capo di Mafia Capitale) e le sue “peripezie”, il candidato del Pd, si augura che certe infiltrazioni non esistano più, mentre la candidata dei 5Stelle, rispondeva in merito alla consultazione online, nel caso dovesse arrivarle un avviso di garanzia: “Utilizzare il blog di Grillo o il sito del Comune”, è stato il suggerimento. E così via fino alla fine, tra gli applausi dei supporters presenti, dei vari schieramenti a sostegno, che li hanno sostenuti fino alla fine. In conclusione, gli appelli finali dalla piazza sono stati per Giachetti “Voglio fare il bene di Roma e dei Romani”, per la Raggi: “Siamo incorruttibili, l’abbiamo dimostrato… e con noi certi giochi sono finiti….”. E ora si tratta solo di aspettare l’esito del voto di domenica prossima…

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*