Il calendario della nuova Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

RACE FOR THE CURE, COLDIRETTI: IN GARA CONTADINE DA TUTTA ITALIA

 AG.RF.(redazione).16.05.2019

“riverflash” – Imprenditrici agricole da tutta Italia in gara per Race for the cure, la tradizionale corsa amatoriale dedicata alla raccolta di fondi per la prevenzione del tumore al seno che quest’anno compie 20 anni. L’iniziativa è delle donne della Coldiretti che al Villaggio allestito al Circo Massimo a Roma porteranno domenica 19 maggio una vera e propria “squadra” per prendere parte all’iniziativa di solidarietà. Ma accanto alla corsa – sottolinea Coldiretti – le imprese agricole in rosa promuovono anche una serie di appuntamenti a partire dai laboratori didattici rivolti a grandi e piccoli per insegnare i principi della stagionalità e della sana alimentazione, di fondamentale importanza per la prevenzione delle malattie. Gli italiani non a caso sono sempre più attenti al cibo che consumano e hanno scoperto il valore salutistico degli alimenti con effetti rilevanti sulle scelte dei prodotti che mettono nel carrello.

In tale ottica al Villaggio Race for the cure le donne della Coldiretti raccoglieranno anche le firme per la petizione Europea dei Cittadini “EatORIGINal – Unmask your food” per estendere l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti. Una misura indispensabile per garantire la trasparenza in tutta la catena alimentare, in una situazione in cui i prodotti extracomunitari sono 4 volte più pericolosi di quelli comunitari e 12 volte di quelli Made in Italy ma vengono spesso spacciati per locali a causa dell’assenza di informazioni sulla reale provenienza. 

“Le esperienze di agricoltura sociale e di educazione alimentare portate avanti in questi anni dimostrano che i temi della solidarietà e della sana alimentazione come mezzo di prevenzione delle malattie sono da sempre patrimonio delle imprenditrici agricole della Coldiretti – sottolinea Floriana Fanizza, responsabile nazionale di Coldiretti Donne Impresa – e sono dunque naturali i il nostro impegno e la nostra partecipazione a questa importante iniziativa che cvoinvolge tutte le donne italiane”. 

In Italia quasi un’azienda agricola su 3 (29%) è oggi “rosa” portando – conclude Coldiretti – un profondo apporto in termini di innovazione e sostenibilità all’agricoltura italiana grazie alla capacità di coniugare la sfida con il mercato ed il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione al sociale, a contatto con la natura assieme alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*