La Roma nei quarti di Coppa Italia
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

NEVICATA, poesia di Fabio Strinati

strinati-fabioAG.RF 20.12.2017

(riverflash) – Nella rubrica dedicata alla poesia trova spazio, con pieno merito, «Nevicata». Siamo al confine tra autunno e inverno, quando la luce non abbonda e le serate si allungano. A scriverla un giovane poeta, Fabio Strinati (nella foto), a cui auguriamo di percorrere con successo la strada che merita.

NEVICATA

Brevi notti sopra cornicioni imbiancati,

trascorrono le ore, si dividono

fiocchi di neve e scultori;

un libro, mimico, con parole scritte in nero

sopra pagine ingiallite da soffusi lampioni

risuonano gli echi sotto l’arco d’un violino,

liturgico, un campanile di memoria

in un’ora assottigliata dall’ istante.

Imperversano venti e scorribande, vie

intasate guarnite d’inverno

ai bordi delle strade un biglietto, di vetro

una bottiglia, una pergamena

la sua musica dolce innamorata della sera.

1 Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Una Risposta a “NEVICATA, poesia di Fabio Strinati”

  1. 1

    Monica dice:

    Una poesia veramente fantastica rende l’idea della. Soffice e dolce nevicata

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*