Il calendario della nuova Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

IL FALLIMENTO DEL «COCORICÒ», DISCOTECA DI RIMINI APPREZZATA IN TUTTA EUROPA

AG.RF 18.06.2019

(riverflash) – Il Tribunale di Rimini ha dichiarato il fallimento della società che gestiva «Cocoricò», la discoteca per eccellenza della movida romagnola. Da anni punto di riferimento e di ritrovo per ragazzi e giovani in vacanza in Romagna, la chiusura di una delle più note discoteche d’Europa non deve passare inosservata.

La discoteca romagnola, nel 2015, era entrata nel mirino della polizia a seguito della morte di un ragazzo di 16 anni per overdose.

Ma i guai della gestione includono anche il mancato versamento dei tributi sia al comune di Riccione sia all’Erario. Dal 2012, inoltre, la guardia di finanza aveva condotto indagini penali contro il locale a causa di evasioni d’Iva. Di recente, infine, i problemi riguardavano mancati pagamenti degli artisti, tra i quali il dj Gabry Ponte, che si esibivano nelle diverse serate.

Il noto dj, infatti, avrebbe rivendicato un debito impressionante che il locale non aveva saldato. A gennaio la guardia di finanza aveva disposto il sequestro preventivo della struttura per oltre 800 mila euro. Questa somma, secondo gli accertamenti fiscali eseguiti dalla polizia, corrispondeva alla cifra di evasione delle imposte effettuata da Cocoricò.

Lo scorso anno il locale aveva festeggiato i 30 anni di attività: la sua chiusura segna la fine di un’epoca. L’estate 2019, infatti, non sarà animata dalla discoteca simbolo della movida romagnola.

Il Tribunale Fallimentare di Rimini ha messo il punto sulla questione avviata dall’Agenzia delle Entrate, rigettando ogni tentativo della società proprietaria di rimettere in piedi l’attività della discoteca e decretandone il fallimento.

Il «Cocoricò», salvo colpi di scena, chiude i battenti e resterà inattivo finché la situazione non troverà una nuova strada da imboccare.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*