Gli ottavi della Champions League
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

GUERRE&PACE FILMFEST (days 6 & 7)

Manifesto_Guerre_Pace_2016di Luigi Noera – 29 luglio. Ultimi due giorni di proiezioni e incontri domani – sabato 30 e domenica 31 luglio della quattordicesima edizione del Guerre&Pace Filmfest, vetrina unica dedicata al cinema di guerra e di pace, organizzata dall’Associazione Seven con la direzione artistica di Stefania Bianchi. La rassegna si tiene a ingresso gratuito fino a esaurimento posti – presso il complesso architettonico di Forte Sangallo. Una settimana con proiezioni di lungometraggi, documentari, ma anche mostre, libri – in collaborazione con le principali case editrici. Il tema di questa edizione è: “Esodi di guerra”, per raccontare storie di uomini e donne in fuga da esistenze difficili e in cerca di un futuro migliore, ma anche storie di convivenze e integrazione tra le diverse etnie.

Il programma di domani – sabato 30 luglio si apre alle ore 19:00 con il documentario Pasta nera, di Alessandro Piva. Al termine della Seconda Guerra Mondiale l’Italia è devastata; tra le profonde ferite lasciate dal conflitto quella forse più dolorosa è la condizione dei minori, specie nel Mezzogiorno. Nel clima di fervore nella ricostruzione del Paese, migliaia di famiglie di lavoratori del Centro-Nord aprono le loro case ai bambini provenienti dalle zone più colpite del Meridione. L’iniziativa in poco tempo diventa un movimento nazionale, supplendo talvolta all’assenza delle istituzioni. I protagonisti di questa storia, ormai nonni, ricordano con i loro occhi bambini questa inedita esperienza, in un cortocircuito doc2016-pasta-neraemozionale tra infanzia e anzianità.

Alle ore 21:15, la proiezione del lungometraggio diretto da Ridley Scott, Exodus – Dei e Reche racconta l’esodo e la storia di Mosé. Il coraggio e l’audacia di un uomo che guidò 600mila schiavi contro il faraone egiziano Ramses. La storia del leggendario viaggio di fuga degli Ebrei dall’Egitto e del terribile ciclo di piaghe mortali che flagellò il Paese come narrato nel libro dell’Esodo.

film2016-locandina-exodusIl programma di domenica 31 luglio – ultimo giorno del festival – prevede alle ore 21:15 la proiezione del documentario Dustur, di Marco Santarelli, che indaga da una prospettiva inedita un cardine della vita istituzionale italiana. “Dustur”, dall’arabo ‘Costituzione’. Nella biblioteca del carcere Dozza di Bologna, insegnanti e volontari hanno organizzato un corso scolastico sulla Costituzione italiana. I partecipanti sono prevalentemente detenuti musulmani.

A seguire, altro documentario,Il bel canto, di Carlo Cotti, che, grazie ad un secolo di immagini straordinarie dell’Archivio Luce, racconta una cavalcata irresistibile e divertente in un’Italia che ha invaso il mondo. Un volo come quello della gazza ladra rossiniana, tra immagini, suoni, emozioni e ricordi, su due parole, “Il Bel Canto” che in tutto il mondo da secoli significano il ‘recitar cantando’. Dal duello Callas-Tebaldi, alle immagini di Toscanini, Mascagni, fino a Claudio Abbado, dalla Scala ai Carri di Tespi alla Fenice. Un omaggio che Guerre&Pace FilmFest è lieta di fare ad un regista che ha dato molto al cinema e che da alcuni anni ha fatto di Nettuno la città dove vivere.dustur1

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*