il 20 giugno riparte la Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

EUROPA LEAGUE, GENT – ROMA 1 A 1 – OBIETTIVO RAGGIUNTO: GIALLOROSSI PASSANO AGLI OTTAVI

AG.RF.(Maura Peripoli).28.02.2020

“riverflash” – Obiettivo raggiunto o meglio missione compiuta: la Roma ha conquistato ieri sul campo del Gent (1 a 1 dopo l’ 1 a 0 dell’andata), la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League. I giallorossi ieri, contro la squadra belga, hanno dimostrato di saper lottare e soffrire contro una squadra forte, ben attrezzata, che non hai mai perso in casa dal maggio scorso. E’ finita con un botta e risposta (tutto in 4 minuti), dove al gol di David ha subito risposto Kluivert, segnando il gol qualificazione. E la storia continua… Non era una trasferta facile quella di ieri e la squadra di Fonseca lo sapeva bene: partiti da un vantaggio minimo (1 a 0 in casa nella partita di andata), serviva un “super” prova per battere i belgi e la Roma anche se con sofferenza e qualche brivido (quello non manca mai), è riuscita a centrare la qualificazione. Fonseca ha optato ieri per 4-2-3-1, con Spinazzola in difesa, Veretout e Cristante al centro campo e Perez, Mkhitaryan e Kluivert a supporto di Dzeko. La prima grande occasione capita ai giallorossi dopo appena 50 minuti, quando Kolarov colpisce un palo clamoroso. Il Gent non si scompone più di tanto e continua ad attaccare: David fa paura, è incontenibile ma ci pensa Smalling a neutralizzarlo: al 25esimo l’attaccante belga, sfugge alla difesa romanista (questa non è una novità) e segna il gol del vantaggio. Parità ristabilita e tutto da rifare ma fortunatamente per la Roma, nemmeno il tempo di scoraggiarsi, Mkhitaryan trova il varco in profondità per Kluivert, bravo a inserirsi e ad annullare il recupero disperato di Ngadeu. La ripresa si presenta complicata, perché il Gent va all’assalto dei giallorossi che rischiano tanto, Odjidja per poco non segna al 65esimo e ci prova più volte senza successo. Si trattava di gestire e tenere mentalmente il forcing degli avversari (è stato un assalto)  senza distrarsi e la Roma con tanta sofferenza, ce la fa a non prendere gol e portare a casa un risultato che vale la qualificazione. Un’altra boccata d’ ossigeno in vista della difficile trasferta di domenica contro il Cagliari: “Non si può giocare di nuovo dopo meno di 72 ore – ha dichiarato Paulo Fonseca a fine partita – avremmo dovuto giocare almeno di lunedì, per poter recuperare con un giorno in più, aveva piovuto e il campo era pesantissimo”. Ma la Lega aveva già deciso precedentemente e non era possibile spostare . “Sono contento, abbiamo conquistato il primo obiettivo – ha poi aggiunto il mister giallorosso parlando del match – mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra”. Roma in ripresa dunque? Forse.. ma ora occorre “tenere” perché gli impegni sono tanti ci sono ancora importanti obiettivi da raggiungere: questo è solo l’inizio.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*