Olimpiadi di Tokyo 2020 rinviate
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ALLA SCOPERTA DEL PORTOGALLO PARTENDO DA LISBONA, QUINDI PORTO E FARO

AG.RF 19.08.2019

(riverflash) – Passato il Ferragosto restano diversi giorni di vacanza da sfruttare nel migliore dei modi. Uno di questi potrebbe essere un viaggio in Portogallo, terra di confine occidentale dell’Europa che si affaccia sull’Oceano Atlantico. Suggeriamo alcune tappe di un tour nel Portogallo continentale senza includere l’isola di Madeira e le isole Azzorre. La terra lusitana, da scoprire lentamente per comprendere a fondo questo popolo che in passato arrivò ad avere una grande potenza coloniale. La capitale Lisbona  si raggiunge comodamente in aereo e, una volta atterrati, conviene affittare un’autovettura perché la conurbazione è molto estesa e l’ideale è muoversi con mezzi propri per esplorarla. Viali alberati fiancheggiati da palazzi liberty e tanti dehors di locali rendono l’atmosfera rilassata, accomodatevi in una pasticceria e assaggiate i pasteis, dolcetti tipici e poi con calma visitate la città. C’è la celeberrima Torre di Belem, fortezza sulla foce del Tago, il castello di San Jorge che domina la città e tante architetture manueline, di cui il più bell’esempio è il Monastero dos Jeronimos con i ricordi dei portoghesi più illustri. La Lisbona più moderna è rappresentata invece da Parque das Naçoes sorto per l’Expo del 1998.
Per le vostre serate puntate verso il vecchio nucleo cittadino dove vengono serviti piatti tipici a base di pesce come il bacalhau a bras e poi è immancabile un locale dove ascoltare il fado, ma sono numerosi anche i pub.
Per lo shopping è consigliata invece una visita al quartiere Baixa per acquistare le pelletterie pregiate o quelle più eccentriche nei negozi del Barrio Alto.

Lasciata Lisbona si va a Porto, dove il nord del Portogallo è altrettanto interessante, presenta paesaggi da favola con i suoi rilievi granitici e il mare di un azzurro cristallino. Suggeriamo ai viaggiatori di lanciarsi alla visita della città e dei meravigliosi dintorni. Da vedere assolutamente il quartiere della Riberia con le architetture romane-medioevali, il magnificente Palacio do Bolsa, ma anche la splendida cattedrale in cui si incontrano lo stile gotico, arabo e normanno. Non tralasciate neppure le chiese dai ricchi ornamenti manuelini e barocchi come la Igreja da Misericordia e poi dedicatevi alle specialità enogastronomiche per le quali la città è famosa. Il celebre vino Porto è nato proprio qui e sono innumerevoli le vinerie dove degustare o acquistare qualche bottiglia, mentre nei vari ristoranti cittadini dovete assaggiare le diverse preparazioni a base di pesce, soprattutto baccalà e la trippa portuense. Per lo shopping c’è la zona di Avis dove si trovano i negozi più esclusivi a prezzi piuttosto vantaggiosi, mentre i locali della movida sono al porto e quelli più caratteristici alla Riberia.
Noleggiando un’automobile, potrete poi spingervi alla vicina Guimares, l’antica capitale ed esplorare le coste atlantiche.

Per scoprire il sud del Portogallo volate invece a Faro e visitate la Cidade Velha, città vecchia con la sua struttura araba che può dare solo un’idea della grandezza e dell’importanza che la città rivestiva in passato. Ancora circondata in parte dalle antiche mura, vi si accede dall’Arco da Vila. Immancabile deve essere la visita alla Sè, la particolare cattedrale dalle strutture moresche e la macabra Capela des los Ossos, rivestita di ossa crani umani. Numerosi sono poi gli edifici rinascimentali che testimoniano la ricchezza di questo borgo distrutto più di una volta durante i secoli e non potevano mancare il Museo Marittimo e quello Etnografico. Ma la sua maggiore attrattiva sono le belle spiagge che ne fanno una località turistica frequentatissima e, dopo un meritato relax in riva al mare, abbuffatevi di zuppa di pesce al coriandolo e dei tipici dolci di mandorle e fichi. Per lo shopping ci sono Rua Santo Antonio e Rua Francisco, affollate di negozi e non perdetevi l’affascinante mercato esotico con tanti prodotti che provengono dalle ex colonie. La sera invece è animatissima trattandosi di una città universitaria e di turismo balneare: ci sono tanti locali “giovani”e molte discoteche, ma anche quelli che offrono un divertimento più soft alla riscoperta delle tradizioni. Se avete noleggiato un’auto, potrete poi esplorare i dintorni di Faro e spingervi all’antica città romana di Ossonoba e al parco della Laguna ricco di flora e fauna delle zone umide.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*