TUFFI De Rose vince a Polignano
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“estaRte” al cinema Farnese dal 2 al 30 luglio 18 documentari sull’arte

estatearte_1920x1080px-1AG.RF 02.07.2017

(riverflash) – Un viaggio nell’arte classica e contemporanea a partire da giganti quali Michelangelo, Raffaello, Bosch fino ad arrivare alle provocazioni più contemporanee di Cattelan, Banksy, Marina Abramovic, passando per miti senza tempo come Marilyn Monroe. Sono i protagonisti dei documentari della rassegna “estaRte” organizzata dal cinema Farnese Persol di Roma (Piazza Campo de’ Fiori 56) in collaborazione con Wanted Cinema dal 2 al 30 luglio (ingresso 8, ridotto 6 euro, e alcuni carnet per più proiezioni). In programma 18 documentari, in lingua originale con sottotitoli – un vero e proprio festival – dedicati al mondo dell’arte “per scoprire – spiegano gli organizzatori – il lato umano e più intimo dei creatori di immagini, performance ed emozioni che hanno segnato il nostro passato o stanno determinando l’immaginario del nostro futuro”.

Il programma sarà inaugurato domenica 2 luglio con un doppio appuntamento: alle 18.30 la prima proiezione a Roma di Jheronimus Bosch – Unto dal diavolo di Pieter van Huystee, dedicato a uno degli artisti più criptici e misteriosi di tutti i tempi, oggetto di una caccia al tesoro per scoprirne gli arcani simboli e le opere autentiche. Alle 20.30 la premiere di China’s Van Goghs di Yu Haibo, Kiki Tianqi Yu, un viaggio sugli eserciti di pittori che replicano in Cina le opere di Van Gogh. chinasvangogh02Nel quartiere di Dafen, nella metropoli cinese di Shenzhen, si lavora a ritmi incessanti per fabbricare riproduzioni esatte dei quadri di Van Gogh, molto richieste sul mercato internazionale. Ma uno dei pittori-operai sente una connessione che va oltre l’imitazione e parte per l’Olanda sui passi del Maestro per comprenderne l’anima più profonda. Entrambi i documentari sono distribuiti da Wanted. La rassegna prosegue il 3 luglio alle ore 18.30 con il documentario Raffaello – Principe delle arti del 2017 di Luca Viotto (distribuito da Nexo). È la prima trasposizione cinematografica della vita di Raffaello, dalla nascita al periodo fiorentino e a quello romano attraverso la presentazione e la lettura di 70 opere d’arte. Alle 20.30 sarà la volta di Michelangelo – Amore e morte del 2017 di David Bickerstaff (distribuito da Nexo) dedicato al grande artista fiorentino. Uomo dall’energia straripante, ossessionato dall’arte, a tratti selvatico, complesso, fragile, assolutamente geniale.

Il programma prosegue il 9 luglio alle ore 18.30 con la proiezione del documentario Love Marilyn – I diari segreti del 2012 di Liz Garbus (distribuito Feltrinelli Real Cinema in collaborazione con Wanted). Nel documentario molte star di Hollywood impersonano e leggono una serie di lettere segrete rinvenute molti anni dopo la morte di Marilyn, mettendo in nuova luce la più grande star di ogni tempo. Alle 20.30, la prima proiezione in sala a Roma di Richard Linklater – Dream is Destiny di Louis Black e Karen Bernstein, su Richard Linklater, creatore di una factory a Austin, Texas, che è diventata scuola per il cinema indipendente lontano da Hollywood, arrivando a creare capolavori da Oscar come Boyhood.

Il programma prosegue per tutto il mese di luglio, ogni domenica e lunedì, alle 18.30 e alle 20,30, con: Bill Cunningham New York di Richard Press; Mapplethorpe – Look at the Pictures di Fenton Bailey e Randy Barbato (10/07). E poi Alla ricerca di Vivian Maier di John Maloof e Charlie Siskel e Robert Doisneau – La lente delle meraviglie di Clémentine Deroudille (16/07). Di un grande artista contemporaneo si parlerà lunedì 17 luglio con il documentario Maurizio Cattelan – Be Right Back di Maura Axelrod, seguito da Peggy Guggenheim – Art Addict di Lisa Immordino Vreeland. Domenica 23 luglio sul grande schermo del Farnese arrivano due documentari dedicati alla grande performer Marina Abramovic: Marina Abramovic – The Artist is Present di Matthew Akers e The Space in Between – Marina Abramovic and Brazil di Marco Del Fiol. Mentre lunedì 24 luglio alle 18:30, in versione italiana, il documentario Io, Claude Monet di Phil Grabsky e alle 20.30 Segantini – ritorno alla natura di Francesco Fei. Chiudono la rassegna il 30 luglio due documentari su uno degli artisti più famosi e controversi al mondo, Banksy, di cui nessuno conosce l’esatta identità: Exit Throught the Gift Shop (ore 18.30) e Banksy Does New York di Chris Moukarbel su come Banksy ha conquistato la Grande Mela con la caccia al tesoro più folle della storia dell’arte.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO

Domenica 2/07

18:30

HIERONIMUS BOSCH – UNTO DAL DIAVOLO

2015, di Pieter van Huystee, 85’

Uno degli artisti più criptici e misteriosi di tutti i tempi è l’oggetto di una caccia al tesoro per scoprirne gli arcani simboli e le opere autentiche.

20:30

chinasvangogh05CHINA’S VAN GOGHS

2016, di Yu Haibo, Kiki Tianqi Yu, 80’

Eserciti di pittori replicano in Cina le opere di Van Gogh, ma uno di essi sente una connessione che va oltre l’imitazione e parte per l’Olanda sui passi del Maestro.

Lunedì 3/07

18:30

RAFFAELLO – PRINCIPE DELLE ARTI 

2017, di Luca Viotto, 90’

La prima trasposizione cinematografica della vita di Raffaello, dalla nascita al periodo fiorentino e a quello romano attraverso la presentazione e la lettura di 70 opere d’arte.

20:30

MICHELANGELO – AMORE E MORTE 

2017, di David Bickerstaff, 90’

Uomo dall’energia straripante, ossessionato dall’arte, a tratti selvatico, complesso, fragile, assolutamente geniale. Michelangelo Buonarroti fu uno dei giganti che attraversarono la magnifica stagione del Rinascimento italiano.

Domenica 9/07

18:30

LOVE MARILYN – I DIARI SEGRETI

2012, di Liz Garbus, 107’

Molte star di Hollywood impersonano e leggono una serie di lettere segrete rinvenute molti anni dopo la morte di Marilyn, mettendo in nuova luce alla più grande star di ogni tempo.

20:30

RICHARD LINKLATER – DREAM IS DESTINY

2016, di Louis Black e Karen Bernstein, 93’

Richard Linklater ha creato una factory di cinema che è diventata scuola per il cinema indipendente lontano da Hollywood, arrivando a creare capolavori da Oscar come Boyhood.

Lunedì 10/07

18:30

BILL CUNNINGHAM NEW YORK

2010, di Richard Press, 84’

Con la sua bicicletta per le vie di New York, Bill Cunningham ha mostrato che “la più grande sfilata del mondo avviene nelle strade”, rivoluzionando la fotografia di moda.

20:30

MAPPLETHORPE – LOOK AT THE PICTURES

2016, di Fenton Bailey e Randy Barbato, 108’

Senza pudore, senza freni, senza regole, Robert Mapplethorpe è stato denunciato e censurato per aver tradotto in immagini, come nessun altro prima, la libertà di essere se stessi.

Domenica 16/07

18:30

ALLA RICERCA DI VIVIAN MAIER

2013, di John Maloof e Charlie Siskel, 83’

John Maloof ha comprato all’asta una scatola di fotografie scattate da un’anonima bambinaia, scoprendo uno dei migliori talenti degli ultimi decenni.

20:30

ROBERT DOISNEAU – LA LENTE DELLE MERAVIGLIE 

2016, di Clémentine Deroudille, 90’

La storia di uno dei più grandi fotografi del secolo scorso, capace di creare immagini ormai impresse nella memoria collettiva. Ma soprattutto un artista ispirato da un inesauribile umanesimo.

Lunedì 17/07

18:30

MAURIZIO CATTELAN – BE RIGHT BACK

2016, di Maura Axelrod, 90’

Dedicato all’artista contemporaneo più celebre e dal maggiore valore economico, certamente il più dissacrante e provocatorio. Ma chi è veramente Maurizio Cattelan?

20:30

PEGGY GUGGENHEIM – ART ADDICT

2015, di Lisa Immordino Vreeland, 80’

Una vita dedicata all’arte e all’amore, con la sua collezione Peggy Guggenheim ha “determinato” alcuni dei più grandi artisti del Novecento.

Domenica 23/07

18:30

MARINA ABRAMOVIC – THE ARTIST IS PRESENT

2012, di Matthew Akers, 99’

Da quarant’anni Marina Abramovic conduce la propria riflessione sull’arte sulla propria pelle, spingendo il corpo a misurarsi con i propri limiti, anzi a oltrepassarli.

20:30

THE SPACE IN BETWEEN – MARINA ABRAMOVIC AND BRAZIL

2016, di Marco Del Fiol, 97’

In viaggio verso nuovi stimoli creativi, Marina Abramovic si abbandona a culti, celebrazioni e riti psichedelici aprendo nuove porte alla potenzialitа dell’arte performativa.

Lunedì 24/07

18:30

IO, CLAUDE MONET

2016, di Phil Grabsky, 85’

Euforia creativa e depressione, ossessione per le ninfee e ricerca continua della bellezza. Un viaggio intimo nella vita dell’artista impressionista più amato e nei luoghi che lo hanno ispirato.

20:30

SEGANTINI – RITORNO ALLA NATURA

2016, di Francesco Fei, italiano, 80’

Uno dei più grandi divisionisti italiani, un pittore straordinario dal carattere selvaggio eppure poetico, capace di sentire nel profondo la forza della Natura e l’energia pulsante racchiusa delle grandi città.

Domenica 30/07

18:30

EXIT THROUGH THE GIFT SHOP

2010, di Banksy (?), 87’

Il primo disaster movie sulla Street-Art. È uno degli artisti più famosi al mondo, ma nessuno conosce la sua identità. Writer, performer, artista concettuale e provocatorio. Benvenuti nel mondo di Banksy.

20:30

BANKSY DOES NEW YORK

2014, di Chris Moukarbel, 79’

Uno “user-generated” film, costruito sui materiali creati dai partecipanti. Un’opera al giorno “nascosta” nei quartieri della Grande Mela, la caccia al tesoro più clamorosa della storia dell’arte. Ecco come Banksy ha conquistato New York.

 

 

Nella zona di Campo de’ Fiori, gli spettatori avranno l’opportunità di gustare aperitivi, cocktail, panini, pizze, cene, dolci e gelati con sconti esclusivi riservati per la rassegna.

 

PREZZI

Singola proiezione 8€

Ridotto Young Under 26 6€

SUMMER PASS Young Under 26 3 proiezioni 15€

SUMMER PASS 5 ingressi 25€

SUMMER PASS 10 ingressi 40€

 

Info e prenotazioni: http://www.cinemafarnesepersol.com/ 06.6864395

facebooktwittergoogle_plusmailby feather

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


*

Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.