Coppa di Africa dal 13 gennaio
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

RUDI GARCIA SU SAMPDORIA ROMA CON IL “NODO” DEL TURNOVER

garcia1

AG.RF.(MP). 22.09.2015

“riverflash” – Tunover sì o turnover no? Questo è il problema, ma non per Rudi Garcia, il quale, “stuzzicato” in conferenza stampa dai giornalisti, ha chiaramente spiegato che ciò che conta per vincere una partita, è giocare bene, a prescindere dai “diversi” uomini che vengono mandati in campo.”I ragazzi hanno visto un video, la mattina dopo la partita contro il Sassuolo, per vedere ciò che è andato male e ciò che è sato fatto bene…. ma questa è storia passata e ora, come sempre, dobbiamo pensare solo alla sfida contro la Sampdoria “, ha aggiunto il mister. Si tratterà di una trasferta “delicata”, (la Roma sta partendo proprio in queste ore per raggiungere Genova), perchè in questi giorni, egli è stato oggetto di diverse critiche da parte di tifosi, per “aver cambiato troppo….”. Sicuramente la lezione (la mancata vittoria), sarà servita ed è molto probabile che vedremo in campo Folorenzi, ma anche De Rossi (anche se ancora non si sa in quale ruolo) e gli “scontati” Falque e Salah, oltre naturalmente a Dzeko dal primo minuto. Ma si può già parlare di classifica “lunga”, visto che l’Inter ha 4 punti di vantaggio sulla Roma: sono stati bravi loro o piuttosto hanno demeritato i giallorossi? “Se l’Inter è prima in classifica, mi pare evidente che il merito sia tutto suo, anche se si critica il gioco non troppo spumeggiante dei nerazzurri, alla fine è sempre la classifica che conta….”. Ora dunque, ci sarà da affrontare la Sampdoria di Zenga, che ha avuto parole di elogio per la Roma “domani affronteremo una delle squadre più forti del campionato, candidata allo scudetto insieme alla Juventus, e dovremo fare molta attenzione”. Ma molta attenzione dovrà fare anche la Roma, per cancellare un mezzo passo falso e la delusione dei tifosi giallorossi, che in ogni caso, si erano abituati, nelle due stagioni precendenti, a vedere la propria squadra vincente per diverse partite di seguito….. Quesa stagione è iniziata al contrario, con la Roma già costretta ad inseguire: “Ma dopo 4 giornate non si può parlare nè di scudetto nè di trend, mancano ancora troppe partite – ha concluso Garcia – non si possono tirare già le somme: sabato prossimo la Roma riceverà il Carpi in casa, poi ci sarà la trasferta contro il Bate Borisov e quella a Palermo….. Dopo questo trittico di partite…. potremmo forse iniziare a tracciare un piccolo bilancio della nostra nuova stagione…”. E la partita più difficile da giocare? “La prossima, ovviamente…”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*