Coppa di Africa dal 13 gennaio
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

NAPOLI – INTER: FINISCE IN PARITA’ (O A O) LA SFIDA AL VERTICE

index

AG.RF.(redazione).22.10.2017

“riverflash” – Senza vincitori né vinti. E’ finita così, in parità a reti inviolate, la sfida al vertice, tra Napoli e Inter. Tre sono state le occasioni clamorose per Sarri e due per Spalletti, un pareggio che fa contento Allegri e  le due squadre restano così le uniche imbattute in campionato. I nerazzurri hanno lottato e ribattuto colpo su colpo, gli assalti del Napoli. Il primo tempo, nonostante le fatiche di Coppa, ha visto un Napoli come al solito intraprendente, con le solite efficaci sovrapposizioni e improvvisi cambi di ritmo, mentre l’Inter, attenta a non farsi sorprendere, teneva il passo, barcollando ogni tanto, ma non mollando e provando due volte, sul finire del primo tempo, ad infilare la porta avversaria, resa impenetrabile dalle parate sicure del portiere Reina. Nel secondo tempo, l’Inter va subito vicino al vantaggio con Vecino, ma Albiol salva sulla linea. In ogni caso, la difficoltà del Napoli nel match di ieri sera, è stata la difficoltà di superare il muro costituito da Vecino e Gagliardini e in avanti, Icardi è stato troppo spesso isolato e quindi incapace di segnare un gol che avrebbe proiettato gli uomini di Spalletti, al primo posto in classifica. “E’ stata un’ottima partita – ha commentato il tecnico nerazzuro a fine partita – ma potevamo anche fare meglio. In ogni caso, imporre al Napoli il nostro gioco, senza subire reti, mi rende felice e faccio i complimenti ai miei giocatori”, Il mister ha risposto anche a chi gli parlava della fortuna della sua squadra: “Fortunati i giocatori? No, sono fortunato io ad allenarli”. Anche Maurizio Sarri è soddisfatto della sua squadra: “Abbiamo tenuto una superiorità numerica territoriale (75%), senza concedere nulla agli avversari: è vero, abbiamo perso 2 punti, ma continuando a giocare così, non sarà difficile fare risultato pieno. Spalletti ha fatto i complimenti al Napoli e a Sarri, sostenendo che se fosse rimasto in banca avrebbe potuto fare il ministro dell’Economia: immediata la la replica del tecnico del Napoli: “Spalletti mi ha definito Ministro dell’Economia? Allora lui è il Ministro della Difesa”.

 

NAPOLI-INTER 0-0

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (30′ st Rog), Jorginho, Hamsik (27′ st Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (35′ st Ounas). (Rafael, Sepe, Mario Rui, Maggio, Giaccherini, Maksimovic, Chiriches, Diawara). All. Sarri

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Vecino; Candreva (38′ st Cancelo), Borja Valero (26′ st Joao Mario), Perisic; Icardi (42′ st Eder). (Padelli, Berni, Ranocchia, Karamoh, Santon, Eder, Dalbert, Pinamonti). All. Spalletti

ARBITRO: Banti di Livorno

NOTE: spettatori: 55.000 circa. Ammoniti: Miranda e Koulibaly. Recuperi: 0′ pt, 3′ st.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*