Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

EMPOLI – ROMA 1 A 2 – VITTORIA CON “BRIVIDO: GOL DI DYBALA, BANDINELLI E ABRAHAM

AG.RF.(redazione).13.09.2022

“riverflash” – La Roma “vietata ai deboli di cuore” ha portato a casa 3 punti preziosi nella delicata sfida a Empoli. Protagonista della serata Paulo Dybala che con le sue “magiche giocate”, ha trascinato la sua squadra verso la vittoria, in una partita difficile e dai mille volti. E’ finita 1 a 2 con i gol di Dybala, Bandinelli e Abraham (su assist della Joya), dopo legni colpiti da entrambe le squadre e il “clamoroso” rigore sbagliato da Pellegrini e l’espulsione di Akpa Akpro. Una vittoria meritata ma come sempre “al limite della sincope” per i tifosi giallorossi (ma questa ormai è consuetudine) che rilancia le sua ambizioni in campionato e la colloca momentaneamente al secondo posto in classifica insieme all’Udinese. Per il match contro l’Empoli Mourinho non cambia, di nuovo Abraham in avanti con Pellegrini e Dybala alle sue spalle: a destra c’è Clik e sulla sinistra Spinazzola. L’avvio è promettente per i giallorossi, già al ‘6 Dybala colpisce il palo, ma questo non è altro che il preludio al suo meraviglioso gol che sblocca la partita, realizzato con un tiro a giro di sinistro per il quale nulla può il portiere Vicario. Ma l’Empoli non ci sta e con ordine e determinazione, inizia a mettere in difficoltà la difesa della Roma (non ci vuole molto..). I toscani spingono con Parisi e Satriano colpisce un palo; i giallorossi capiscono che devono cambiare passo, creano  palle gol grazie alle invenzioni geniali di Dybala, ma è l’Empoli a passare allo scadere del primo tempo, con un colpo di testa di Bandinelli che “infila” Rui Patricio mentre la difesa stava a guardare. Nella ripresa i giallorossi si presentano più “vivi”: Ibanez per poco non segna di testa, grazie ad un cross preciso di Pellegrini ma Parisi respinge sulla linea della porta. E’ l’Empoli a fare la partita mentre la Roma è al piccolo trotto in mezzo al campo, sicuramente la fatica della gara di Coppa si fa sentire, ma c’è una partita da vincere e non ci si può distrarre: al 70’ Satriano si divora il gol del vantaggio su suggerimento del neo entrato Akpa Akpro: l’attaccante si infila bene alle spalle di Mancini ma sul più bello calcia clamorosamente a lato davanti a Rui Patricio. I giallorossi tremano ma dopo un minuto trovano il gol del 2-1 grazie all’ennesima grande giocata di Dybala che dalla destra pennella in area un cross perfetto per Abraham, bravo a ribadire in gol sotto porta. La Roma dopo pochi minuti ha la possibilità di mettere al sicuro il risultato con un rigore concesso dall’arbitro Marinelli per un atterramento di Ibanez ma Pellegrini fallisce dal dischetto, tirando sulla traversa. Iniziano così  gli ultimi minuti da incubo per i giallorossi che sanno di non potersi permettere di non vincere la partita; Mourinho corre ai ripari ed inserisce prima Bove e poi Belotti e proprio i nuovi entrati hanno due buone occasioni neutralizzate dai riflessi di Vicario: Akpa Akpro prima colpisce il palo con una conclusione dal limite e poi si fa espellere per un intervento molto duro su Smalling. Sono 9 i minuti di recupero stabiliti dall’arbitro, che lasciano con il fiato sospeso i tifosi, ma alla fine il fischio di Marinelli pone fine all’incubo e la Roma si porta a casa una vittoria fondamentale. “Dybala incredibile, senza Zaniolo ci manca qualcosa, (ringraziandolo pubblicamente per l’impegno e la serietà che sta mostrando in allenamento)”, ha commentato Josè a fine partita “Abbiamo perso le due ultime partite, perderne una terza sarebbe stato difficile emotivamente e matematicamente, perché avevamo bisogno dei 3 punti in campionato, è stata una partita difficile contro una squadra molto preparata, alla fine non finiva più, 7 minuti di recupero sul 2-1 sembravano un’eternità”. Archiviata questa trasferta, l Roma ora si deve concentrare e preparare per la partita di Europa League contro l’HJK che si giocherà il prossimo giovedì alle ore 21 e avendo già perso la prima partita del tabellone, servirà sicuramente un’altra Roma per tentare di andare avanti in Coppa.

senza Zaniolo ci manca profondità, lui rischia di

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*