Coppa di Africa dal 13 gennaio
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CHAMPIONS LEAGUE, LAZIO-BAYERN 1 A 4: BIANCOCELESTI CROLLANO DI FRONTE AI CAMPIONI D’ EUROPA E DEL MONDO

AG.RF.(redazione).24.02.2021

“riverflash” – Cronaca di una morte quasi annunciata: la Lazio perde malamente contro il Bayern di Monaco nella partita di andata degli ottavi di finale, compromettendo non poco la qualificazione. E’ finita 1 a 4  con i gol di Lewandowski (Musacchio gli ha fatto un gran regalo), del baby-Musiala e Sanè; nella ripresa autogol di Acerbi e rete di Correa. Inzaghi ieri ha riproposto la formazione che ha vinto contro la Sampdoria, con Lazzari sulla corsia destra, mentre il Bayern ha mandato il campo il 17enne Musiala, utilizzato come trequartista. I biancocelesti si mostrano subito in difficoltà di fronte alla forza dei campioni d’Europa e del Mondo: all’ottavo minuto Lewandowski grazie ad un “disinvolto” passaggio indietro di Musacchio, aggancia il pallone in area e porta in vantaggio la sua squadra. Una volta sbloccato il risultato, i tedeschi continuano ad attaccare, ma ci sono anche le proteste dei laziali per un atterramento in area di Milinkovic da parte di Boateng, ma l’azione non viene ritenuta valida per fuorigioco. Al 23esimo c’è una combinazione rapida tra Correa e Luis Alberto, ma Neuer sventa la conclusione dello spagnolo. Ma al 24’ il Bayern raddoppia con una botta dal limite di Musiala, imbeccato da Goretzka. Alla mezz’ora del primo tempo, Inzaghi cambia: dentro Lulic e fuori Musacchio, arretrando Marusic in difesa. I biancocelesti non riescono ad agire in profondità e il Bayern ne approfitta: al 42esimo è Sanè a fissare il 3 a 0. Il pesante risultato del primo tempo, mette in grande difficoltà la squadra di Inzaghi, che inizia male il secondo tempo e già al secondo minuto, Sanè con un traversone, manda in tilt la difesa biancoceleste, Acerbi nel tentativo di anticipare Coman, fa un autogol. La Lazio reagisce e dopo 2 minuti va in gol con Correa e subito dopo ci riprova ma il portiere del Bayern è bravo a deviare. Inzaghi, nel tentativo di recuperare il match, cambia inserendo Hoedt e Escalante per Patric e Lucas Leiva e c’è anche un piccolo spazio per Akpa-Akpro e Cataldi, ma il Bayern, sicuro del risultato, gestisce senza affanni e mette in cassaforte il risultato, in attesa del march di ritorno. “Episodi ed errori individuali hanno indirizzato la partita, non possiamo regalare tre gol ai campioni del mondo – ha commentato mister Inzaghi a fine partita – questa sconfitta servirà per crescere e farci capire che non siamo ancora pronti per determinate partite: la qualificazione è compromessa, andremo a Monaco con più tranquillità”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*