CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

VACCINI: L’AMERICA SOSPENDE IL VACCINO JOHNSON&JOHNSON

AG,RF,(redazione).14.04.2021

“riverflash” – Sono stati alcuni casi di trombosi a far decidere all’America di sospendere il vaccino Johnson & Johnson dal mercato, vaccino ricevuto da circa 7mln di persone: le consegne delle dosi previste in Europa sono state ritirate a seguito di 6 casi di coagulazione nella 2 settimane successive al vaccino. Il ministro Speranza, a seguito di una riunione che si è tenuta con Aifa, ha dichiarato: “Valuteremo nei prossimi giorni, ma penso che anche questo vaccino dovrà essere usato perché è importante; valuteremo nei prossimi giorni appena a Ema e Stati Uniti daranno informazioni definitive quale sarà la strada migliore. Il nostro auspicio è sciogliere questi nodi e usare questo vaccino”. Ma quali sono state le reazioni avverse? Forte mal di testa, dolori addominali, dolori alle gambe o respiro corto, che sono più o meno le stesse di quelle provocate dall’Astrazeneca “Finora negli Stati Uniti circa sette milioni di persone hanno ricevuto il vaccino Johnson & Johnson. Raccomandiamo una pausa nell’uso di questo vaccino per cautela”, ha annunciato la Food and Drug Administration su Twitter. A New York tutti gli appuntamenti già programmati per il vaccino monodose sono stati confermati ma ad essere somministrato sarà il vaccino Pfizer. Johnson&Johnson ha inoltre annunciato che ritarderà le consegne dei suoi vaccini in Europa. Tutti e sei i casi di malattia rara hanno riguardato donne di età compresa tra i 18 e i 48 anni. Una di queste è morta mentre una seconda, in Nebraska, è stata ricoverata in condizioni critiche. Tutto ciò accade proprio nel giorno in cui in Italia arrivano 184mila dosi di Johnson&Johnson. Nel piano vaccinale nazionale presentato esattamente un mese fa dal commissario all’emergenza Francesco Figliuolo è previsto l’arrivo di 26,57 milioni di dosi di Johnson&Johnson in Italia entro la fine di quest’anno.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*