il decesso di Morricone a 91 anni
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

STOP A IMMIGRATI: GIUDICE FEDERALE BLOCCA ORDINE DI TRUMP

Trump_proteste_due_afp

AG.RF.(redazione).06.02.2017

“riverflash” – James Robart, il giudice federale dello stato di Washington, ha sospeso temporaneamente l’ordine esecutivo di Donald Trump che blocca l’ingresso nel Paese per 90 giorni di cittadini provenienti da sette Paesi musulmani. Trump ha bollato subito questa decisione come “cosa ridicola”. Nel frattempo però, il Dipartimento di Stato ha annunciato la revoca della cancellazione dei visti per i cittadini di 7 paesi (Siria, Libia, Yemen, Sudan, Somalia, Iran, Iraq). Secondo i dati del Dipartimento di Stato: fino ad oggi erano stati circa 60mila gli stranieri che si erano visti “revocare provvisoriamente” il visto d’ingresso negli Usa. E tutti coloro che hanno visti validi, come devono comportasi? Possono viaggiare, fanno sapere dal Dipartimento di Stato che attualmente sta lavorando insieme al Dipartimento per la Sicurezza interna per implementare il provvedimento. Già da oggi le compagnie aeree avevano ripristinato le normali operazioni a seguito dell’ordinanza del giudice. Dopo il Dipartimento di Stato, anche il Dipartimento della Sicurezza interna annuncia di avere sospeso le azioni di implementazione dell’ordine esecutivo emanato dal presidente. “In ottemperanza dell’ordinanza del giudice, il Dipartimento ha sospeso qualsiasi azione di implementazione”, afferma un comunicato. Trump dunque, parla di “provvedimento ridicolo che verrà ribaltato: quando un Paese non è più in grado di dire chi può o non può entrare e uscire, specialmente per ragioni di sicurezza, è un grande problema”. E il terzo tweet del Presidente americano, postato ieri, in merito alla vicenda, recita così: “E’ interessante che alcuni Paesi del Medio Oriente concordino con il bando. Sanno che se ad alcune persone è permesso entrare, ci sarà morte e distruzione!”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*