Gli ottavi della Champions League
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

SPAL – ROMA 2 A 1: DELUSIONE E RABBIA DI UNA SQUADRA ALLO SBANDO

 

AG.RF.(Maura Peripoli).17.03.2019

“Riverflas” – Invertendo l’ordine dei fattori il prodotto non cambia: e nulla e’ cambiato infatti con il “nuovo allenatore Ranieri: stessa squadra lenta, impacciata, prevedibile e senza idee, che e’ riuscita a far resuscitare (nessuna com lei) la Spal, che non vinceva in casa da settembre del 2018 e ha vinto fin qui “solo” 3 partite in campionato, di cui 2 contro la Roma. Ce n’e’ abbastanza per capire quale sia il momento negativo di una squadra in piena crisi: e’ finita dunque 2 a 1 per i padroni di casa con i gol di Fares (r), Perotti (r) e Petagna (r). Mister Ranieri per la partita di ieri, ha scelto un po’ forzatamente in verita’ per le tante assenze tra squalifiche e infortuni ( mancavano Florenzi, Kolarov, De Rossi, Pellegrini, Under e Pastore ) il “rassicurante” modulo 4-4-2 affidando la difesa a Kadsorp, Fazio, Marcano e Juan Jesus, con Klivert, Nzonzi, Cristante, El Shaarawy, facendo giocare insieme in attacco Dzeko e Schick. Il buongiorno si e’ visto subito dal mattino e mentre Fares e Lazzeri facevano il bello e cattivo tempo sulle fasce), la Roma arrancava per fermare i 2 inarretabili, fino a quando Kardsorp si fa sovrastare per l’ ennesima volta e gli spallini vanno giustamente in vantaggio, con tutta la difesa della Roma schierata. E questo la dice lunga sulla disastrosa prestazione dei giallorossi. La squadra di Semplici va a riposo in vantaggio e a quel punto Ranieri corre ai ripari, sostituendo Kardsorp con Santon, Klivert con Zaniolo, El Shaarawy con Perotti. La partita si anima un po’ con le “giocate” di Zaniolo: la Roma pareggia con un perfetto rigore di Perotti ( che difficilmente sbaglia) assegnato alla Roma per una spinta in area di Cionek su Dzeko e i giallorossi hanno cosi’ la possibilita’ di raddrizzare la partita, ma nulla di tutto cio’, la squadra di Ranieri non e’ in giornata e rimedia cosi’ il secondo gol su rigore, in verita’ “generoso”, concesso dall’arbitro Rocchi, che non e’ nuovo a queste “sviste” con la Roma…( c’era anche un rosso per Cionek non considerato). E a parte un tiro sbagliato di Dzeko sotto porta, non accade piu’ nulla: la Roma perde e vede allontanarsi sempre piu’ la zona Champions, mentre Semplici ringrazia per i 3 preziosissimi punti conquistati. Delusione e rabbia anche tra i tifosi che se la prendono con la squadra e con l’arbitro: “squadra vergognosa e arbitro indegno, Ranieri scappa!” Ma il mister non puo’ scappare, con evidente rammarico, ha cosi’ commentato a fine partita: “ Non abbiamo giocato da squadra, ho visto solo la volonta’”. Ma quale volonta’? Alla Roma in questo momento manca tutto: gioco, convinzione e testa e Ranieri dovra’ molto lavorare, a questo punto non solo per rimettere insieme i cocci e provare a ripartire ma.. soprattutto per limitare danni peggiori.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*