Presentato CSIO di Piazza di Siena
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

SCOOTER IN AUTOSTRADE E PIU’ SANZIONI PER TELEFONINI IN AUTO: IN ARRIVO LE MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA

AG.RF.(redazione).14.05.2019

“riverflash” – In arrivo il testo con le modifiche al Codice della strada, che dovrebbe essere approvato nella giornata odierna. Tra le altre, c’è un’importante novità: gli scooter potranno circolare in autostrada e si prevede maggiore sicurezza per i ciclisti e le scuole, monopattini e skate sulle aree pedonali. Moto e scooter quindi, saranno ammessi in autostrada, solo quelli con cilindrata superiore ai 150 cc e contemporaneamente, con le nuove modifiche, il divieto di circolazione su autostrade e strade extraurbane viene abbassato sotto i 120 cc. La circolazione sarà consentita solo ai maggiorenni con patente A, B o superiore o da almeno due anni con patente A1 e A2 (ovvero quelle per sedicenni e diciottenni). Anche le scuole verranno tutelate in ambito sicurezza perché intorno ad esse, verranno applicati limiti alla circolazione, nell’orario di entrata e uscita e la velocità non dovrà superare i 30 km orari. Visti i numerosi incidenti che riguardano i ciclisti, verrà introdotta una linea di arresto agli incroci, lontana 3 metri dallo stop, per tenerli lontani dai gas di scarico e verrà anche indicato nel testo, la modalità di sorpasso delle auto sulle biciclette, per assicurare una maggiore distanza tra i due mezzi. Via libera, inoltre, alla circolazione di pattini, monopattini e skate sugli itinerari ciclopedonali, aree pedonali e spazi riservati ai pedoni. Infine ci saranno sanzioni più pesanti per chi userà smartphone, computer portatili, notebook e tablet durante la guida: la multa per chi verrà sorpreso, sarà da 422 a 1.697 euro (quasi quadruplicate dalla attuale sanzione di 161 a 467 euro), oltre la sospensione della patente da 7 giorni a due mesi. Multe che lievitano a 644-2.588 euro se si reitera la violazione nel corso di un biennio. Le ambulanze, i veicoli della protezione civile e delle organizzazioni di volontariato, saranno esentati dal pedaggio delle autostrade.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*