Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

SASSUOLO – ROMA 2 A 2: CRISTANTE IN EXTRATIME SALVA I GIALLOROSSI E MOURINHO

AG.RF.(redazione).14.02.2022

“riverflash” – “Il nostro è un gruppo unito e imbattibile nell’empatia”, ha commentato così Josè Mourinho il pareggio della Roma contro il Sassuolo al Mapej stadium in un match dove è successo un po’ di tutto: è finita 2 a 2, grazie al gol del pareggio firmato da Cristante al 94esimo, un pareggio che equivale ad una sconfitta, in una gara che avrebbe dovuto rappresentare il “riscatto” dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia e il discorso dell’allenatore ai “suoi” nello spogliatoio, diventato di dominio pubblico, di cui si è parlato per giorni. Riscatto fallito dunque, contro un Sassuolo con la grinta e la voglia di vincere (quella che manca ai giallorossi), che ha messo in difficoltà la Roma: i giallorossi dal canto loro ce l’hanno messa tutta per rendere la partita l’ennesimo incubo della stagione. Senza Ibanez(infortunato) e Zaniolo (squalificato) con Pellegrini  e Mkhitaryan in mezzo al campo, e Felix accanto a Abraham, la squadra di Mourinho è stata subito schiacciata dal Sassuolo, (privo di Scamacca e Raspadori), che già nei primi minuti ha lasciato intendere quali fossero le sue intenzioni. Al ‘6 minuto Berardi si rende pericoloso con una conclusione dal limite dell’area che Rui Patricio blocca. La Roma si sveglia un po’ e al 14esimo va vicina al gol: Abraham lancia Felix che sbaglia davanti alla porta di Consigli e al 30simo l’attaccante inglese sfiora la porta avversaria su suggerimento di Pellegrini. Sul finire del tempo, i giallorossi usufruiscono di un rigore assegnato dall’arbitro Guida per un tocco di mano di Chiriches in area, che Abraham trasforma. Nonostante un primo tempo da dimenticare, la Roma si trova in vantaggio, ma al rientro in campo nel secondo tempo, il Sassuolo pareggia: Smalling è costretto a deviare un cross di Traore, ieri scatenato,  che trova impreparato Rui Patricio che para ma si fa scivolare indietro la palla, commettendo la più clamorosa delle papere: è l’autogol che fa felice la squadra di Dionisi. A quel punto il mister giallorosso cambia inserendo Shomurodov e Cristante al posto di Felix e Sergio Oliveira, ma non cambia nulla, anzi: il clamoroso errore in marcatura di Karsdorp permette a Traore di superare il portiere giallorosso e portare in vantaggio la sua squadra: è il 2 a 1 che costringe la Roma a svegliarsi, che il pareggio al 94esimo con un colpo di testa di Cristante. Un punto meglio è di zero sicuramente, ma i giallorossi tornano a casa con tanta delusione per una stagione che non decolla “potremmo essere scarsi” ha aggiunto Mourinho alla fine del match ”abbiamo i nostri limiti (tanti..). ma siamo una squadra unita”. Potrà bastare tutto questo per invertire la tendenza di un incubo senza fine? Commentare questa Roma diventa sempre più difficile.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*