il 20 giugno riparte la Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

SABATO 19 GENNAIO A MANDURIA SI PARLERÀ DI CAPORALATO E VIOLENZA DI GENERE

AG.RF 17.01.2019 (ore 14:39)

(riverflash) – Il caporalato è una piaga che si incancrenisce con l’aumento della povertà. Chi è senza lavoro accetta tutto pur di sfamare se stesso e la sua famiglia. Ieri a Latina sono stati indagati per traffico di esseri umani un sindacalista e un ispettore del lavoro. Indagati, non condannati, è bene precisarlo. A Foggia, invece, sono morti 12 braccianti agricoli perché il mezzo con cui viaggiavano è finito fuori strada. I lavoratori stranieri vengono “comprati a pacchetto” di circa 10 e ogni tre giorni vengono venduti da un’azienda all’altra per evitare denunce e controlli.

Adesso la piaga si estende perché le donne, che erano solo vittime, si sono trasformate in caporali-carnefici. Non tutte le donne si prestano a svolgere compiti aberranti, lo fanno solo alcune che dividono i profitti con il datore di lavoro. Un mondo squallido dove le donne-caporali a volte sono inconsapevoli dei reati che commettono e dove un ruolo importante lo ricoprono i datori di lavoro nero. Il contrasto alla violenza di genere è un argomento che sta molto a cuore a Manduria Lab, particolarmente quando questa si manifesta in forme che incidono sulla vita quotidiana delle donne, al di fuori del risalto mediatico dato agli episodi più eclatanti, ma che parimenti possono comportare esiti tragici.

Lo sfruttamento delle donne in agricoltura è una piaga sociale che si perpetua da sempre nel nostro territorio: il miraggio di un lavoro, considerato come una concessione e non come un diritto, induce tante donne ad accettare salari sottodimensionati, ritmi di lavoro massacranti, lunghe trasferte su mezzi di fortuna, assenza di sicurezza, molestie di vario genere. Condizioni che si ripercuotono sull’intero nucleo familiare, con conseguenze gravi per l’intera società.

La dignità delle lavoratrici sul posto di lavoro, il rispetto dei loro diritti fanno parte di un discorso che coinvolge vari ambiti della vita dell’intera comunità pugliese.

Della condizione di lavoro delle donne nei campi e del caporalato  se ne parlerà sabato prossimo, 19 gennaio nel salone comunale di Manduria, cittadina del Salento che ha maturato una generazione attenta alle problematiche. Gabriella Marasco introdurrà la tematica allo ore 17:00 mentre Sabrina Lanzillotti sarà la moderatrice. Interverranno Teresa Bellanova, ex-viceministro allo Sviluppo Economico, Marilù Mastrogiovanni, direttore de «Il Tacco d’Italia», Serenella Molendini, consigliere nazionale di Parità supplente e Antonio La Fortuna, segretario generale FAI CISL Taranto Brindisi.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*