CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ROMA – UDINESE 1 A 0 DECIDE ABRAHAM: CARTELLINO ROSSO A PELLEGRINI CHE SALTERA’ IL DERBY

AG.RF.(redazione).24.09.2021

“riverflash” – Il tacco di Abraham fa felice Mourinho e riscatta la Roma dallo scivolone a Verona, ma il “discutibile” rosso a Pellegrini, (il giocatore più in forma della squadra), rovina la gioia dei tifosi e li fa infuriare sul web: “È inaccettabile dare il rosso per un fallo del genere. Che poi riguardandolo non sembra nemmeno fallo”. “Pellegrini salta con il braccio leggermente largo ma non colpisce il volto dell’avversario! E il bello è che l’arbitro era lì vicino, questo rosso è uno scandalo”. Sta di fatto che ora i giallorossi dovranno affrontare il derby di domenica senza il loro capitano, alcuni addirittura hanno chiesto il ritiro del cartellino dell’arbitro, mentre Mourinho dice la sua in merito: “ridicola l’espulsione di Pellegrini, se esistono meccanismi legali per farlo giocare dobbiamo riuscirci”. Episodio a parte, la Roma è riuscita ieri sera, a trasformare la tristezza in motivazione così come aveva chiesto il mister giallorosso dopo la sconfitta di domenica, dopo una partita di grande sofferenza, delicata e difficile dal punto di vista emotivo. La squadra di Mourinho dunque, riparte dal gol di Abraham e grazie ad un primo tempo al limite della perfezione e una seconda parte della gara molto sofferta, nonostante la stanchezza, mostrando tutto il suo carattere e la voglia di vincere, respingendo gli assalti dell’Udinese. Rispetto a Verona, Mourinho inserisce Mkhitaryan sulla sinistra al posto di Shomurodov. Per il resto squadra confermata, con Ibanez e Calafiori in difesa e Zaniolo sulla trequarti destra. Mkhitaryan e Zaniolo, colpiscono due pali in 8 minuti: l’Udinese, compatta, chiude tutti gli spazi agli avversari fino al 36esimo quando Calafiori, dopo aver rubato palla a metà campo, scatta sulla destra fino in fondo al campo e con un assist perfetto al centro, mette Abraham in condizione di segnare il meritato gol del vantaggio, che fa venire giù tutto l’Olimpico. I giallorossi rifiatano un attimo e al 41esimo Pussetto ha sul piede la palla del pareggio, ma Mancini in scivolata salva un gol praticamente già fatto. Nella ripresa la Roma gestisce il gioco, ma il ritmo è più basso, il mister giallorosso incita i suoi ad andare avanti per ritrovare l’aggressività dei primi 45 minuti, ma l’Udinese guadagna campo e al 16esimo va vicino al pareggio con un diagonale di Udoge da sinistra. Gli ultimi minuti del match, sono come sempre “vietati ai deboli di cuore”, (questo è nel dna della squadra) e dopo essersi salvata da un eventuale pareggio, arriva il secondo cartellino giallo per Pellegrini a rovinare la festa dell’Olimpico: tre punti conquistati e quarto posto in classifica per una squadra che mostra tutta la sua grinta e voglia di vincere, una squadra finalmente di carattere, in grado di rialzarsi subito dopo uno scivolone. A fine partita Mourihno ha così commentato: “I primi 35 minuti sono stati quelli con più qualità in questo campionato, in controllo totale contro una squadra difensivamente organizzata. Siamo riusciti a creare, a segnare, a controllare tutte le transizioni e i contropiedi. Avevamo la partita in tasca. Nel secondo tempo c’è stata la loro reazione, abbiamo perso un po’ il controllo ma siamo sempre stati squadra. Con un uomo in meno non abbiamo avuto nessun problema, la squadra è stata unita. La partita è stata difficile ma i punti sono meritati”. Su questo non c’è dubbio: i 3 punto sono stati sicuramente meritati, per il gioco e carattere dimostrato, carattere cha dovrà essere messo in campo domenica, quando i giallorossi dovranno affrontare il derby contro la Lazio, (un altro difficilissimo match) senza il proprio capitano, l’uomo più rappresentativo della squadra…e in quell’occasione si vedrà veramente quanta voglia ha la Roma di essere protagonista in questo campionato.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*