CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ROMA – CAGLIARI 3 A 2: VITTORIA CON BRIVIDI E TERZO POSTO IN CLASSIFICA

AG.RF.(redazione).24.12.2020

“riverflash” – Una vittoria sofferta, ma pur sempre una vittoria: 3 punti preziosi conquistati che “fruttano“ alla Roma, il terzo posto in classifica. I giallorossi salutano così il vecchio e difficile 2020, con un bel regalo ai suoi tifosi, anche se si è trattato di una vittoria non proprio “tranquilla”, d’altronde si sa che la Roma è sempre pronta a minare le coronarie dei suoi tifosi. In gol Veretout, Dzeko e Mancini, mentre al Cagliari non è bastata la doppietta di Joao Pedro. Il primo tempo è stato divertente e ricco di occasioni: la squadra di Fonseca ha subito fatto capire di essere ansiosa di riscattare la brutta figura contro l’Atalanta e ci è riuscita: ci ha pensato Veretout a portare in vantaggio i suoi: cross dalla destra di Karsdorp, pallone appena toccato da Marin e fantastico il suo destro che sorprende il bravissimo portiere Cragno. Subito dopo il portiere rossoblù che fa gola a tante squadre italiane (Roma compresa), ha incredibilmente neutralizzato due colpi di testa ravvicinati, di Cristante e Kumbulla, vanificando così la possibilità per i giallorossi di chiudere la partita , affrontanto il secondo tempo con più tranquillità. La ripresa è stata da subito ricca di occasioni da una parte e dall’altra: la prima, più clamorosa è stata per la squadra di casa: Pedro viene lanciato in contropiede e si trova lateralmente in una posizione estremamente favorevole, ma invece di passare a Dzeko, che avrebbe solo dovuto spingere la palla in porta, tenta un pallonetto, facilmente parato da Cragno. Il Cagliari risponde, prima prendendo le misure con Simeone che tira di poco al lato, poi con il gol di Joao Pedro: lasciato solo da Mancini e Kumbulla, sorprende Mirante con un destro che va ad infilarsi direttamente nell’angolo. Dopo il pari, Fonseca corre ai ripari, richiama Pedro e Kumbulla e inserisce Pellegrini e Ibanez ed è proprio da lui che parte l’azione che porta al nuovo vantaggio giallorosso: passaggio a Karsdorp che si è lanciato in area di rigore, servendo Dzeko, solo davanti alla porta di Cragno; il  bosniaco non sbaglia e la Roma è di nuovo avanti, padrona del gioco. A 15 minuti dalla fine entra Smalling al posto di Cristante e proprio lui offre a Mancini, la palla del 3 a 1. Al 90esimo l’arbitro decreta un rigore per un fallo in area di Villare su Joao Pedro: il brasiliano non sbaglia e accorcia di nuovo, ma non c’è più tempo: i giallorossi controllano con “brivido” finale ma vincono questa importante partita. Sono soddisfatto – ha commentato mister Fonseca a fine partita – era importanti vincere, non era una partita facile.: dobbiamo lottare fino alla fine pe i tre punti, ma non è un risultato giusto, ne avremmo meritato un altro, ma sono contentissimo dei 3 punti”. E devono essere soddisfatti anche i supporters giallorossi che nel bene e nel male, vedono ora la propria squadra posizionata al terzo posto, vicino alle “grandi”, un piazzamento (al momento), non immaginabile a inizio campionato: il modo migliore per augurare Buon Natale.

 

 

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*