La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ROMA CAGLIARI 1 A 1 – I GIALLOROSSI PAREGGIANO UN’ INCREDIBILE PARTITA

AG.RF.(Maura Peripoli).06.10.2019

“riverflash” – Non si può dire che la Roma non sia una squadra avara di emozioni : è successo di tutto oggi allo stadio Olimpico, dove la Roma ha affrontato il Cagliari in una partita in cui non sono certo mancati i colpi di scena, grazie anche alle decisioni dell’arbitro Massa. Sembrava una partita “normale” quella di oggi: Fonseca ha mischiato ancora le carte (complici anche i numerosi infortuni dei suoi giocatori) ed ha mandato in campo l’ottava formazione dall’inizio del campionato e si sono rivisti Kolarov e Dzeko. I giallorossi hanno iniziato bene, limitandosi a controllare la partita senza però trovare spazi per ripartire, mentre il Cagliari non incideva più di tanto: quindi ci ha pensato Mancini ad animare il match, entrando goffamente in area al 25esimo, colpendo il pallone con un braccio. L’arbitro Massa non ha avuto esitazioni e dopo aver visionato il Var, ha assegnato il rigore agli ospiti, che viene realizzato da Joao Pedro. Passano alcuni minuti e accade ciò che non doveva proprio accadere: Diawara a seguito di un contatto con Cigarini, rimane a terra ed è rottura del crociato; al suo posto entra Antonucci e mentre la Roma “vaga” per il campo spaesata senza dare l’impressione di poter veramente incidere e arriva Ceppitelli che da una mano ai padroni di casa, infilando un pallone nella sua porta. Parità ristabilita e tutti negli spogliatoi. Nella ripresa, i giallorossi danno l’impressione (solo quella però) di poter passare in vantaggio e ci provano fino alla fine, quasi ci riescono, sprecando con Dzeko, Zaniolo e Cristante, fino all’episodio chiave della partita: in pieno tempo di recupero, la Roma trova finalmente e meritatamente il gol con Kalinic, il vantaggio giallorosso viene evidenziato nel tabellone dell’Olimpico, ma Massa ci ripensa avendo evidenziato una spinta dell’attaccante su Pisacane e nega il gol appena assegnato. L’Olimpico diventa diventa allora una bolgia, protestano tutti: giocatori, tifosi sugli spalti e questa volta il mister romanista “si scompone”, tanto da meritare l’espulsione insieme al suo assistente. Finisce così in parità, una partita che la Roma avrebbe potuto vincere. Unica nota positiva del pomeriggio da incubo, è il tributo riservato Nainggolan, dai tifosi romanisti all’uscita dal campo, a testimonianza di quanto l’ex giallorosso sia rimasto nel cuore dei romani. A fine partita Fonseca ha commentato lapidariamente (anche perché aveva già detto tutto in campo…): “Non era fallo di Kalinic, perché Massa ha cambiato idea?”, mentre il presidente Pallotta ha dichiarato “non so che partita abbia visto l’arbitro” (e il resto è meglio non aggiungerlo..), Petrachi ha parlato di “Roma scippata” e Rizzitelli ha lasciato lo studio tv anticipatamente “Altrimenti mi denunciano”. E mentre il Cagliari (che ringrazia l’arbitro), torna a casa soddisfatto, la Roma che al di là delle polemiche avrebbe forse meritato la vittoria, deve provare a ripartire subito, arbitri e infortuni permettendo..

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*