CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

PENSIONATO SUICIDA A CIVITAVECCHIA: AVEVA PERSO 100MILA EURO INVESTITI CON BANCA ETRURIA

luigino-dangelo-civitavecchia-banca-etruria

AG.RF.(MP).11.12.2015

 “riverflash” – I risparmi di una vita. Luigino D’Angelo, un pensionato di Civitavecchia 70enne, che aveva investito i risparmi di una vita, 100mila euro, con Banca Etruria, “grazie” al decreto salva banche, li ha visti andare in fumo e si è quindi suicidato. Aveva perso tutto ed era stata proprio la banca dove aveva investito a prenderglieli, dopo una vita dedicata al lavoro. E così, dopo aver lasciato un ultimo, disperato messaggio sul suo pc, si è tolto la vita. Si tratta di una storia triste, di un uomo che, vedendo svanire tutti i risparmi accumulati con i sacrifici, non ha retto il colpo. Tutti i media hanno riportato la notizia e ora Adusbef e Federconsumatori, stanno parlando di istigazione al suicidio e a tale proposito, hanno chiesto al procuratore capo di Civitavecchia, di aprire un’indagine. Tutto ciò, oltre alle condoglianze e il cordoglio per la scomparsa dell’uomo e il dispiacere per il dolore della vedova, anche per impedire ai risparmiatori truffati, di “prendere in considerazione”, gesti sconsiderati. Adusbef e Federconsumatori, “che combattono da anni contro i mandanti, la cui omessa vigilanza ha bruciato sudore e sangue di 130mila famiglie ridotte sul lastrico“, hanno chiesto – di aprire una indagine per istigazione al suicidio, verificando se il decreto di Bankitalia recepito dal Governo, sia compatibile con le norme penali e con la Costituzione italiana, che all`articolo 47 tutela il pubblico risparmio”, si legge in una nota. Prima del suo estremo gesto, l’uomo si era confidato con diverse persone e aveva chiesto consigli, ma gli era stato risposto che non sarebbe tornato in possesso dei suoi risparmi e avendo anche problemi di salute, non ha retto e dopo aver lasciato una lettera ai famigliari, in cui accusava chi gli aveva tolto i risparmi, ha preso una corda e si è impiccato nella taverna della sua abitazione. “Si è trattato di un suicidio di Stato”, ha affermato Andrea Salvini, “Non possiamo salvare tutti..”, è stata la gaffe di Matteo Renzi.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*