Il calendario della nuova Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ROMA AL VIA: PAULO FONSECA E “LA GATTA DA PELARE”

AG.RF.(Maura Peripoli).09.07.2019

“riverflash” – Ieri è stato il giorno della presentazione di Paulo Fonseca a Trigoria: sala gremita e interpreti pronti, (perché il neo tecnico, ex calciatore portoghese, non parla una parola d’italiano). I tifosi giallorossi, appresa la notizia del suo arrivo, hanno subito commentato sul web: “Si sarà reso conto della “gatta a pelare che si è preso?” Già, si sarà resoconto delle difficoltà di gestire l’ambiente romano non avendolo mai conosciuto e di trovarsi davanti i “resti” della squadra che fu? Tuttavia, il mister giallorosso, l’ennesimo allenatore della gestione Pallotta, ieri in conferenza, ha mostrato convinzione e serietà: “Sono convinto di poter vincere..”, si, ma con quali giocatori? Perché ad oggi, ancora non si sa quale sarà la rosa di quelli a disposizione, visto che Manolas è stato il primo a partire, Dzeko sta aspettando l’Inter, El Shaarawy ha preso la via della Cina, Zaniolo strizza l’occhio alla Juve e Kluivert sembra essere tenuto d’occhio dal Real Madrid. Ci sta pensando Petrachi, insieme a Fonseca a costruire la nuova Roma “tra e me e il direttore c’è complicità, stiamo lavorando in sintonia e cercando di scegliere le opzioni migliori per la squadra: Gianluca può propormi un calciatore ed io lo analizzo e viceversa: su una cosa non devono esserci dubbi: stiamo cercando le soluzioni migliori per rinforzare la squadra“. Ed è proprio su questo punto che nascono i dubbi: la Roma da un paio d’anni è una squadra smembrata, tanti campioni sono stati venduti e al momento, grossi nomi non sono entrati a far parte del gruppo: come pensa allora Fonseca di procedere, quali sarebbero i giocatori giusti per la sua squadra? “Voglio solo giocatori motivati, convinti di poter fare bene in questa squadra” e quando gli hanno chiesto chi è secondo lui il centravanti più adatto, ha risposto “candidamente”: “quello che fa gol”. precisando: “questa non sarà la mia Roma, ma quella di tutti: voglio una squadra che sia ambiziosa e renda orgogliosi i nostri tifosi”. E al momento, i supporters giallorossi sono divisi tra “rassegnamoci ad  un anno di sofferenza” e “ma dove andiamo senza campioni?”. Come dar loro torto? Da che mondo e mondo, per vincere servono i campioni.. La Roma in questi ultimi anni, specialmente negli ultimi 2, si è privata di nomi importanti che non stiamo qui a rammentare: ha perso le 2 carismatiche “bandiere” (Totti e De Rossi), ma soprattutto ha perso la sua “romanità” quella che, con l’attaccamento ai colori e alla maglia, aveva fatto invidia a molte squadre italiane “i tifosi della Roma sono unici”, hanno sempre detto in tanti e ora a chi bisogna “attaccarsi?” Sicuramente ai soli 2 romani rimasti: Alessandro Florenzi (che sicuramente erediterà la fascia di capitano) e Lorenzo Pellegrini. E quale sarà l’obiettivo della prossima stagione 2019/2020? “Ritornare in Champions, costruendo una squadra ambiziosa, forte indipendentemente dai risultati. È normale: tutti vorremmo vincere, anche quando non dovesse succedere, questa squadra deve rendere orgogliosi i propri tifosi. Se quest’ultima condizione si realizzasse potremmo raggiungere molto più facilmente la vittoria. Non sono una persona a cui piace fare promesse. Ho due anni di contratto con opzione per il terzo e sono fermamente convinto che  potremmo vincere una delle tre competizioni alle quali parteciperemo. Questa non è una promessa, ma una convinzione personale”. A questo punto, non resta che aspettare gli eventi, dare fiducia al nuovo tecnico e fargli un grosso “in bocca al lupo”, affinchè la fortuna (quella non deve mancare mai nella vita) lo assista… Benvenuto mister!

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*