Il mistero delle ossa in Nunziatura
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

PATRIMONIO IN COMUNE: CONOSCERE E’ PARTECIPARE – PERCORSI, VISITE GUIDATE, LETTURE PER STUDENTI E CITTADINI

AG.RF.(redazione).10.102018

Inizia l’anno scolastico 2018/2019

In Campidoglio la presentazione alle scuole di Roma

 “riverflash” – Percorsi e visite guidate, itinerari alla scoperta della città, letture di opere d’arte, laboratori, narrazioni, appuntamenti nei musei e nelle biblioteche: la nuova offerta didattica per l’anno 2018/19 – promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale e dall’Istituzione Sistema delle Biblioteche Centri Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura – comprende un gran numero di appuntamenti, alcuni riservati a studenti e docenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria, e altri dedicati al pubblico vasto dei cittadini di ogni età.

Il programma “PATRIMONIO IN COMUNE. Conoscere è partecipare”, articola nelle diverse offerte, per le scuole e per il pubblico, le strategie educative di Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

L’obiettivo è quello di sviluppare, attraverso iniziative rivolte a “grandi e piccoli”, contatti e relazioni con i cittadini, riducendo la distanza che spesso separa le persone dalle istituzioni museali, dall’esperienza e dalla conoscenza dell’arte. Un percorso a misura di tutti, per conoscere l’arte e la storia di Roma e per acquisire la coscienza del patrimonio artistico come bene condiviso e da tutelare, partecipando attivamente alla vita culturale della città.

Cittadini grandi e piccoli sono messi al centro delle attività, in un programma che si propone “fuori” dal Museo e “oltre” le dinamiche della didattica tradizionale per confrontarsi sui temi dell’accessibilità, culturale e fisica, e accogliere idee, proposte e progetti da sviluppare insieme.

Tutte le attività per le scuole sono state presentate a dirigenti scolastici, coordinatori didattici, docenti e rappresentanti d’istituto e di classe di tutte le scuole di ogni ordine e grado, il 4 ottobre 2018 nella Sala della Protomoteca in Campidoglio alla presenza della Direzione dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio.

Alla ricca proposta di visite, laboratori e progetti tematici, gratuiti per le scuole di Roma e Città Metropolitana, si affianca un’iniziativa speciale per promuovere la conoscenza del patrimonio: da LUNEDÌ 12 a DOMENICA 18 NOVEMBRE settimana open per tutte le scuole, una grande festa in tutti i musei civici e sul territorio per far conoscere l’impegno della Sovrintendenza nella custodia dell’eredità culturale della città. Il sabato e la domenica i ragazzi potranno tornare al museo e usufruire delle visite con la propria famiglia.

Nell’ambito della formazione a carattere permanente “PATRIMONIO IN COMUNE. Conoscere è partecipare”, propone inoltre il progetto Educare alle mostre, Educare alla città, giunto alla sua ottava edizione: da ottobre 2018 a maggio 2019 vasta scelta di proposte didattiche, dedicata non soltanto a studenti e professori, ma offerta a tutti i cittadini.

Ricordiamo che i possessori della MIC card possono accedere illimitatamente e gratuitamente per 12 mesi in tutti i Musei Civici e partecipare gratuitamente alle visite guidate e alle attività didattiche incluse nel costo del biglietto di ingresso al museo.

Le attività per studenti grandi e piccoli delle scuole comprendono numerosi appuntamenti racchiusi in alcuni contenitori tematici. percorsi nei musei: incontri guidati nei Musei Civici realizzati in maniera interattiva per conoscere i capolavori e le collezioni archeologiche, storico-artistiche e naturalistiche del patrimonio civico. roma museo diffuso: itinerari alla scoperta della città antica e moderna e della Roma contemporanea.

conoscere attraverso il “fare”: laboratori per apprendere e sperimentare le conoscenze attraverso la creazione manuale e il gioco. osservare, comprendere, comunicare attraverso l’arte:  in cinque musei (Musei Capitolini, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Galleria d’Arte Moderna) è proposta la lettura di un’opera per avvicinarsi all’arte, all’interno di un gruppo, in condivisione e partecipazione. un libro aperto sulla storia: itinerari realizzati con i ragazzi per scoprire insieme le trasformazioni della storia attraverso testimonianze monumentali e piccoli segni. leggere la città: doppio appuntamento con il museo e la biblioteca per sviluppare in bambini e ragazzi capacità, competenze e collegamenti, e per abituarli a fruire del patrimonio culturale. apelettura. la biblioteca va al museo: un progetto dedicato a piccoli e giovani studenti per avvicinarsi al museo e alla lettura attraverso la “mobilità” dei libri e della cultura. vieni in biblioteca, ti racconto il museo: un appuntamento dedicato ai più piccoli per raccontare che cos’è e come funziona un museo.

tra luoghi e carte: itinerari integrati tra territorio e Archivio Capitolino con l’obiettivo di conciliare la storia della città con la ricerca d’archivio. salva (e) guarda il patrimonio: visite ai luoghi più significativi della città per sviluppare la partecipazione e la cura del nostro straordinario patrimonio culturale e ambientale. le mostre. per approfondire e non solo…: visite in occasione delle principali esposizioni allestite nei Musei Civici con laboratori per bambini e famiglie condotti da artisti e da curatori.

Tra le tante attività dedicate al pubblico dei cittadini di ogni età per favorire la conoscenza dei musei e del patrimonio monumentale della città, una nuova interessante iniziativa destinata ai possessori della Mic Card è programmata nei principali musei, tutti i mercoledì e giovedì pomeriggio, a partire da ottobre. Il pubblico potrà avere accanto a sé i curatori dei Musei per conversare di quadri, sculture, spazi museali e visitare così le collezioni in modo insolito e approfondito.

In dialogo con gli archeologi e gli storici dell’arte della Sovrintendenza sarà possibile anche conoscere gli aspetti monumentali della città antica (Archeologia in comune), delle mura aureliane (Racconti dalle mura), degli acquedotti e delle fontane di Roma (Aqua Romae mater mundi: vie d’acqua, acquedotti e fontane artistiche), scoprendo anche siti meno noti appositamente aperti per l’occasione.

All’accessibilità del patrimonio, come patrimonio di tutti e per tutti, sono indirizzate in particolare alcune iniziative come Musei da toccare, programma già felicemente in corso da qualche anno nei Musei, che propone visite guidate tattili-sensoriali gratuite dal giovedì al sabato nei Musei Civici con operatori specializzati. Per la Giornata internazionale delle persone con disabilità, lunedì 3 dicembre, sono previste attività ideate per favorire l’inclusione attraverso la fruizione delle collezioni museali e dei siti archeologici.

Da sabato 22 dicembre 2018 a domenica 6 gennaio 2019 Natale: Musei in Gioco propone un Natale all’insegna dell’arte, della cultura e dell’intrattenimento, ma anche dell’inclusione con attività ludiche per bambini e famiglie. Iniziative specifiche sono previste inoltre nell’ambito dei progetti del Servizio Civile 2018-2019. Infine, sono in programma nei principali ospedali romani attività legate alla ricorrenza della Giornata mondiale del malato, lunedì 11 febbraio.

Alcuni progetti sono dedicati all’accessibilità e alla comunicazione dei contenuti relativi al patrimonio: Il museo va in biblioteca, iniziativa realizzata in collaborazione con le Biblioteche di Roma, prevede una serie di incontri con curatori, archeologi e storici dell’arte che racconteranno i musei e il patrimonio di Roma in alcune Biblioteche e Bibliopoint. Il patrimonio di tutti. Roma fuori dentro le mura propone appuntamenti al museo fuori dagli schemi, finalizzati a creare un rapporto con i municipi, le istituzioni, le associazioni, le comunità, le persone.

E ancora, Con i tuoi occhi. Dialoghi a più voci davanti a un quadro, appuntamento mensile al Museo di Roma, offre a tutti la possibilità di esporre e condividere, insieme al curatore, ciò che l’occhio vede in un’opera d’arte.

Tra le occasioni speciali per conoscere l’arte e vivere la città previste in calendario: F@Mu, Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, domenica 14 ottobre e la Settimana del Pianeta Terra da sabato 20 ottobre.

Il progetto educare alle mostre, educare alla città, dedicato prevalentemente a docenti e studenti universitari, ma aperto a tutti, propone dal 12 ottobre 2018 al 18 maggio 2019, una vasta scelta di visite guidate ai musei e alle mostre, incontri sul territorio, conferenze, approfondimenti a tema storico-artistico, sociale o scientifico, ospitati in sedi diverse, per una lettura ragionata della storia di Roma dal centro alla periferia. Un laboratorio di idee e conoscenze dove ognuno può trovare il proprio percorso culturale.

Altre proposte di quest’anno, aperte al pubblico, riguardano incontri e visite alle mostre in corso nei musei di roma e, dal 12 ottobre 2018 al 18 maggio 2019, incontri e conferenze su temi relativi alla città e la sua storia: sguardi diversi su architettura, urbanistica e sul rapporto centro periferia sono proposti in diversi incontri sul Palazzo della Marina e il Quartiere Flaminio, i colli di San Paolo alla Garbatella, le borgate romane, la Roma di Renato Nicolini, o su siti archeologici come la Villa dei Gordiani e la necropoli romana della via Ostiense.

Agli archivi, e all’importanza della ricerca su fonti e documenti sono dedicati alcuni appuntamenti, a partire dall’Archivio Capitolino, luogo deputato alla conservazione della produzione istituzionale dell’Amministrazione Capitolina e della storia della città.

Due cicli specifici mettono in connessione luoghi “insospettabili” della città con la storia della scienza e delle donne a Roma: La città delle donne: una mappa nascosta si soffermerà quest’anno sul tema della violenza contro le donne nella storia.

Le attività di MIX – incontriamoci al museo. Il Campidoglio da riscoprire affrontano, nel mese di ottobre, vicende storiche meno note, dalle origini all’età moderna, ma estremamente caratterizzanti per lo sviluppo della vita del Colle Capitolino.

VISITE E LABORATORI DIDATTICI GRATUITI

per le scuole di ogni ordine e grado fino a esaurimento della disponibilità.

Prenotazione obbligatoria allo 060608

Info dettagliate sulle singole attività allo 060608 e su scuole.museiincomuneroma.it

PER PRENOTAZIONI TELEFONARE AL NUMERO 060608. TUTTI GLI INCONTRI SONO GRATUITI

info_didatticasovraintendenza@comune.roma.it

didattica@zetema.it

www.museiincomuneroma.it

www.sovraintendenzaroma.it

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*