Champions League: tutte le partite
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

NUOTO – Il gigante Miressi oro europeo nei 100 s.l., Paltrinieri bronzo nei 1.500

AG.RF 06.08.2018

(riverflash) – Alessandro Miressi re dei 100 stile libero. Il bronzo tutto cuore e coraggio di Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero, quello della consacrazione di Arianna Castiglioni nei 100 rana e quelli giovani, sfrontati e insapettati del ripescato Federico Burdisso nei 200 farfalla e della 4×200 stile libero maschile.

Finalmente sboccia in tutto il suo splendore il talento di Alessandro Miressi. Il 19enne torinese di Moncalieri – tesserato per Fiamme Oro e CN Torino – sale alla prima occasione sul gradino più alto del podio europeo nella gara più attesa, il top dell’individuale; vince i 100 stile libero in 48”01 (23”22 il passaggio ai 50), primato personale che toglie dieci centesimi al 48”11 nuotato in semifinale, che a sua volta aveva abbassato di quattordici centesimi il 48”25 siglato al Sette Colli. Miressi si proietta al secondo posto tra i performer italiani, dietro al primatista e campione continentale uscente Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) quinto in 48”45 con un passaggio coraggioso e la testa della gara sino a 15 metri dall’arrivo.

Più forte di un’enterite che si è manifestata violentemente a 18 ore dalla finale; più forte della febbre che avrebbe costretto al forfait chiunque, ma non un fuoriclasse come lui. Gregorio Paltrinieri stupisce tutti, compreso il suo mentore, il tecnico federale Stefano Morini che lo ha definito “un grande uomo”, ed è bronzo nei 1500 stile libero. Il bicampione del mondo e campione olimpico resta sul podio europeo dopo tre successi consecutivi a Debrecen 2012, Berlino 2014 e Londra 2016, quando si impose con l’attuale primato europeo, in favore del tedesco Florian Wellbrock (19 anni il prossimo 19 agosto) che vince in 14’36”15 e diventa il quarto performer all time dietro al cinese Sun Yang (RM 14’31″02), a Paltrinieri (RE 14’34″02) e all’australiano Grant Hacket (14’34″56 del 2001). La prestazione di SuperGreg, che chiude in 14’42”85, resterà comunque memorabile per il coraggio e la caparbietà.

Un bronzo dal sapore dolce, quello conquistato da Arianna Castiglioni nei 100 rana vinti dalla russa Yulia Efimova – argento olimpico a Rio 2016 e bronzo iridato a Budapest 2017 – in 1’05”53. La 19enne di Busto Arsizio – tesserata per Fiamme Gialle e Team Insubrika e già sul gradino più basso del podio a Berlino 2014 – nuota il personale in 1’06”54 (31”34), abbassando l’1’06”91 registrato agli Assoluti di Riccione e ripetuto sabato in semifinale.

Un sabato pomeriggio da riserva, poi nella serata la notizia del ripescaggio in finale per la rinuncia del campione del mondo britannico James Guy. Federico Burdisso sfrutta il jolly e tira fuori una gara tutta coraggio e sfrontatezza per il bronzo nei 200 farfalla, seconda medaglia nella specialità dopo il terzo posto di Paolo Revelli a Roma 1983. Il 16enne di Pavia – tesserato per Tiro a Volo e allenato da Simone Palombi – nuota in 1’55”97, primato personale e record italiano juniores che cancella di quasi cinque decimi l’1’56”40 che stampò a luglio per l’argento agli europei giovanili di Helsinki. Burdisso, che studia in Inghilterra Matematica, Scienze e Fisica, sognando un futuro universitario negli Stati Uniti, diventa il primo millenials (nato 2000) a medaglia per il nuoto italiano in una manifestazione internazionale assoluta.

Dulcis in fundo il bronzo dalla 4×200 stile libero dei debuttanti. Alessio Proietti Colonna (1’48”20 primato personale), Filippo Megli (1’45”44), Matteo Ciampi (1’46”49) e Mattia Zuin (1’47”45) toccano in 7’07”58, dietro alla Gran Bretagna campione del mondo, d’oro in 7’05”32, e alla Russia vice campione del mondo, d’argento in 7’06”66. Increduli, gasati ed emozionati i quattro giovani “alfieri” azzurri al traguardo. La 4×200 stile libero resta sul podio europeo dopo il bronzo di Andrea Mitchell D’Arrigo, Filippo Magnini, Luca Dotto, Gabriele Detti a Londra 2016.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*