Stelle Michelin: 3 a Enrico Bartolini
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Nel Gran Premio Longines FEI World Cup il britannico Scott Brash soffia la vittoria all’irlandese Darragh Kenny

AG.RF 10.11.2019

(riverflash) – Un gran premio appassionante ha calato il sipario sulla 19ª edizione di Jumping Verona, quarta tappa della Longines FEI Jumping World Cup™, il più prestigioso circuito internazionale indoor di salto ostacoli.

Nel Gran Premio Longines FEI World Cup™ presented by Volkswagen (categoria mista, h. 1.60, 190.000 €) ben sedici binomi si sono giocati al barrage la vittoria, che è andata al britannico Scott Brash (Hello M’lady, pen. 0/0, 35”55), unico a scendere sotto i 36”.

Vincitore della Coppa del Mondo 2014, campione olimpico a squadre a Londra 2012, il 33enne di Peebles è andato in campo per ultimo e con un percorso a tutta andatura (29/100 di vantaggio all’intertempo) ha soffiato la vittoria all’irlandese Darragh Kenny (Romeo, 0/0, 36”06) per 11/100.

Terzo posto per lo svizzero Steve Guerdat (Alamo, 0/0, 36”19), che ha lasciato giù dal podio Emanuele Gaudiano (Chalou, 0/0, 36”23). Il 33enne lucano è stato il migliore degli otto italiani partecipanti al GP: ottime anche le prestazioni degli altri due azzurri che s’erano guadagnati il barrage, ovvero Emilio Bicocchi (Evita SG Z, 0/0, 37”78), sesto, e Filippo Marco Bologni (Sedik Milano Quilazio, 0/0, 45”86), ottavo.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*