I gironi e le date della Champions
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

MORTO A 80 ANNI GINGER BAKER, MITICO BATTERISTA DEI CREAM

AG.RF 08.10.2019

(riverflash) – A 80 anni ha lasciato questo mondo Ginger Baker, tra i più grandi batteristi rock di sempre e nel 1991 era stato inserito nella Hollywood Rock Walk of Fame. Inglese, da tempo sofferente, non aveva più i capelli rossi che gli valsero il soprannome di Ginger. Peter Edward Baker era nato a Lewisham sobborgo di Londra, figlio di un militare inglese morto in guerra. Nel 1966 fondò i Cream con Eric Clapton e Jack Bruce, un gruppo che rimase insieme meno di 3 anni ma che è una pietra miliare della storia del rock. Album di grande successo tra gli allora giovani come Fresh Cream, Disraeli Gears e Sunshine of Your Love, album che sconvolse gli USA perché gli inglesi venivano a rivisitare il loro blues. Dopo i Cream, ci fu la breve esperienza con i Blind Faith, band nata da Steve Winwood ed Eric Clapton. In origine il batterista doveva essere Jim Capaldi, ex-Traffic, ma Ginger Baker sfoderò tutta la sua grinta per prendersi il posto. Curioso delle sonorità africane si recò in Nigeria per incontrare Fala Kuti. Negli anni 80 incise un dico con gli Hawkwind, gruppo inglese di rock psichedelico.

L’ultima volta che i Cream si sono esibiti insieme è stato nel 2005, in occasione di pochi spettacoli dal vivo proposti alla Royal Albert Hall di Londra e al Madison Square Garden di New York. Nel 2014 la morte di Jack Bruce, bassista dei Cream e grande musicista in sala d’incisione.

I famigliari di Ginger Baker il 26 settembre scorso postarono un tweet drammatico, nel quale si chiedeva di pregare per il grande batterista in lotta tra la vita e la morte. In un recente passato alcuni seri problemi di salute per il musicista inglese, tra i quali la broncopneumopatia cronica ostruttiva causata da decenni da fumatore incallito e forti dolori alla schiena, provocati da un’osteoartrosi degenerativa. Nel 2016, poi, Baker era stato sottoposto a un intervento a cuore aperto.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*