Calendario del Mondiale
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

MIGRANTI: E’ SCONTRO TRA PARIGI E ROMA. CONTE: “NON ACCETTIAMO LEZIONI DA NESSUNO”

AG.RF.(redazione).13.06.2018

“riverflash” – Francia e Italia si stanno scontrando sulla vicenda della nave “Acquarius”,(che è ancora in alto mare) e scoppiano le polemiche a distanza: il premier Conte è intervenuto ieri dichiarando: “Non accettiamo lezioni da nessuno”, mentre Emmanuel Macron parla di “irresponsabilità e cinismo” e proprio a seguito di queste polemiche, potrebbe saltare il vertice, programmato per venerdì, tra il premier francese e Giuseppe Conte. Nel frattempo la nave Aquarius, accompagnata dalla nave Dattilo e dalla nave Orione, con a bordo i migranti salvati 72 ore fa, è salpata alle 21 per Valencia. La Francia ha fatto sapere attraverso il suo portavoce, con parole durissime,  che “occorre dare prova di solidarietà, cosa che non ha fatto l’Italia e si è dichiarata pronta ad aiutare la Spagna per accogliere i migranti. Immediata la replica da Palazzo Chigi: “”Le dichiarazioni intorno alla vicenda Aquarius che arrivano dalla Francia sono sorprendenti e denunciano una grave mancanza di informazioni su ciò che sta realmente accadendo: L’ltalia non può accettare lezioni ipocrite  da Paesi che in tema di immigrazione hanno sempre preferito voltare la testa dall’altra parte. Preso atto del rifiuto di Malta a collaborare e a permettere lo sbarco delle persone a bordo dell’Aquarius, abbiamo accolto un inedito gesto di solidarietà arrivato dalla Spagna. Lo stesso gesto non è arrivato invece dalla Francia, che anzi ha più volte adottato politiche ben più rigide e ciniche in materia di accoglienza. E vogliamo evidenziare che ” due navi italiane si sono occupate del trasbordo dei migranti dall’Aquarius e le stesse li accompagneranno in tutta sicurezza a Valencia”. Parole condivise da Luigi Di Maio che ha rincarato la dose affermando: “Parlano proprio loro…Francia e Spagna hanno chiuso i loro porti da tempo. La Spagna ha praticato addirittura i respingimenti a caldo che sono stati anche condannati dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo: la Francia respinge quotidianamente i migranti a Ventimiglia e tutti ci ricordiamo cosa è successo qualche mese fa a Bardonecchia. È imbarazzante che oggi i rappresentanti di questi Paesi vengano a farci la morale soltanto perché chiediamo a tutti i nostri partner europei di condividere con l’Italia diritti, doveri e solidarietà”. Anche Matteo Salvini non ha voluto far mancare il suo pensiero, intervenendo su facebook: “La Spagna ci vuole denunciare, la Francia dice che sono ‘vomitevole’: io voglio collaborare con tutti ma con un principio imprescindibile: prima gli italiani. Oltretutto la Francia è il paese più in torto con noi: .doveva prendersi oltre novemila persone, e ne ha prese solo 600. Emmanuel, domani ti mando i nomi di tutti quelli che ti dovevi prendere”. Nel frattempo, la Spagna si sta mobilitando per accogliere i 629 migranti a bordo della nave Aquarius. Alcuni governi regionale e oltre 200 comuni, fra cui Madrid e Barcellona, si sono resi disponibili ad ospitare i migranti, mentre il governo di Madrid ha impegnato sulla vicenda sei ministri: della Presidenza, Esteri, Difesa, Sviluppo, Interno, Lavoro e Migranti, riferisce El Mundo. La vicepresidente del governo spagnolo, Carmen Calvo, si trasferirà probabilmente già da giovedì a Valencia per coordinare l’accoglienza ai migranti, che dovrebbero arrivare sabato nel porto della città. L’esecutivo socialista di Pedro Sanchez ha deciso di dare la massima priorità alla tutela dei 123 minori a bordo della nave, mantenendo unite le famiglie.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*