Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

MARO’, INDIA: “RICHIESTA DELL’ITALIA INAMMISSIBILE”. SALVATORE GIRONE RISCHIA DI RIMANERE LI’ ALTRI 4 ANNI

untitled

AG.RF.(MP).31.03.2016

“riverflash” – La vicenda Marò, sembra non avere più fine. In occasione dell’udienza sui marò all’Aja, nelle osservazioni scritte dell’India e depositate al Tribunale il 26 febbraio scorso, la richiesta italiana di far rientrare Salvatore Girone in patria è stata giudicata “inammissibile”. Ciò è quanto è stato reso noto: Considerato che il procedimento arbitrale sul caso marò “potrebbe durare almeno tre o quattro anni, Girone rischia di rimanere detenuto a Delhi, senza alcun capo d’accusa per un totale di sette-otto anni, determinando così una “grave violazione dei suoi diritti umani”. Per questo motivo, il Fuciliere “deve essere autorizzato a tornare a casa fino alla decisione finale” dell’arbitrato. Secondo l’ambasciatore Francesco Azzarello, agente del governo italiano, che ha parlato in occasione appunto, dell’udienza al Tribunale arbitrale dell’Aja. L’ambasciatore ha insistito sulla detenzione di Girone, affermando che “è costretto a vivere a migliaia di chilometri dalla sua famiglia, con due figli ancora piccoli, privato della sua libertà e dei suoi diritti. Il danno ai suoi diritti riguarda l’Italia, che subisce un pregiudizio grave e irreversibile dal protrarsi della sua detenzione, e dell’esercizio della giurisdizione su un organo dello Stato italiano. Inoltre, l’India tnon ha rispettato nemmeno il principio basilare del giusto processo e cioè quello di formulare un capo d’accusa”. Ora dunque, toccherà al Tribunale decidere a favore o contro la richiesta italiana, ferme restando le decisioni dello stesso in merito alle garanzie per il rimpatrio, mentre l’Italia, “ riconoscendo la necessità dell’India di avere garanzie”, chiede che vengano esplicate eventuali condizioni.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*