CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Le ultime tendenze dell’illuminazione a led

bedroom

 

 

AG.RF 28.07.2017

(riverflash) – Risparmio in bolletta, efficienza energetica, ciclo di vita di 50.000 ore: questi sono tra i principali vantaggi connessi all’utilizzo dei dispositivi led come fonte di illuminazione. Oltre ai benefici di natura economica e della sostenibilità ambientale, oggi i led sono tra i prodotti più richiesti, non solo in ambito commerciale e industriale, ma anche in ambito domestico. Design sempre più ricercato, ampia possibilità di applicazione rendono i led la scelta giusta per ogni tipo di esigenza, adattandosi perfettamente ad ogni stile di arredamento. Ecco le ultime tendenze del settore in campo illuminotecnico.

Per gli ambienti interni è molto diffuso l’utilizzo di faretti orientabili, pannelli e strisce led. Per quanto concerne il bagno, i prodotti ideali da utilizzare sono dei comodi e semplici faretti da incasso a soffitto o a parete, che con l’ausilio di un dimmer, possono essere regolati aumentando o diminuendo l’intensità della luce. Passando in cucina, luogo dove passiamo maggiormente le nostre giornate, tra i prodotti più utilizzati ci sono le strisce led adesive, adatte per essere utilizzate come luce di “dettaglio” per illuminare esclusivamente le parti di nostro interesse, come ad esempio attorno alla cappa, sotto il piano bar o tavolo, sopra il lavandino o piano di lavoro. In soggiorno invece è possibile sia utilizzare strisce a led da inserire attorno alla televisione, agli angoli delle pareti o nel controsoffitto, sia pannelli, molto spesso montati a sospensione sopra un tavolo o al centro della stessa stanza per illuminare specificatamente la zona indicata. Invece nelle stanze da letto vale lo stesso discorso fatto per la cucina, ovvero basta illuminare le zone più utilizzate come letto, scarpiera, armadio o specchio. Anche in questo caso l’utilizzo di un dimmer può essere molto utile, poiché si potrebbe decidere di diminuire l’intensità della luce per creare un ambiente più soft e rilassante.

Occhio alla  scelta tra led di colore bianco caldo o bianco freddo, il bianco freddo è più indicato per soggiorno o cucina, mentre il bianco caldo per la camera da letto.

Per quanto riguarda i luoghi esterni, ovvero garage e giardini, nella maggior parte dei casi vengono utilizzate luci a led con sensori di movimento o crepuscolari. La differenza tra i due modelli è evidente. Il primo viene appositamente utilizzato nei garage, nei box e nei luoghi di passaggio, come vialetti e porta d’ingresso, e si illuminano solo nel momento in cui viene rilevato un movimento, garantendo così un risparmio notevole di energia elettrica. Mentre nei giardini si utilizzano quelli di tipo crepuscolare, ottimi anch’essi per il risparmio, perché vanno in funzione automaticamente al tramonto del sole e si spengono al sorgere dello stesso.

Nel caso in cui si debba illuminare uno spazio esterno bisogna prestare attenzione al grado di protezione IP del prodotto led, ovvero il suo grado di impermeabilità.

 

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*