il decesso di Morricone a 91 anni
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Le favole di Keyla – Il bello della gratitudine

AG.RF. 20.02.2018 (Riverflash) di Laura Khasiev

FAVOLA

Quella sera me la ricordo, Keyla provava un senso di libertà e appagamento che è lo stesso provato dal cavaliere di cui vi racconto la vicenda: il giovane un tempo era innamorato di una fanciulla bellissima e i due erano invidiati da tutti, ad un certo punto però la ragazza sentì il bisogno di condividere la sua bellezza e di essere ammirata anche da altri giovani del villaggio e per questo il suo cavaliere si infastidì, iniziò ad essere geloso e sospettoso e i due furono coinvolti in continue litigate, sotto un cielo che troppo spesso si faceva plumbeo, così la giovane decise di lasciare il cavaliere, che sprofondò nella disperazione. Dopo un po’ di stagioni tornò a splendere il sole nel cuore del giovane, che incontrò un’altra fanciulla; l’amore tra i due era molto più intenso rispetto a quello passato e il cavaliere sentì dentro sé di aver capito la differenza tra un lago e un oceano, il primo è capace di incantare lo sguardo, il secondo ti rapisce il cuore e lo travolge in un turbinio di felicità che fa percepire l’eterno. Il cavaliere e la fanciulla si sposarono ed ebbero dei figli, oggi sono felici nel loro palazzo e anche quando il cielo si oscura, il sole brilla sui loro volti. Si dice però che la prima compagna del cavaliere, oggi, a distanza di anni, vaghi ancora per i boschi alla ricerca del suo cavaliere, di cui sente la mancanza come se non avesse ossigeno per respirare, i suoi capelli si sono inariditi, la sua pelle ha perso luce e lei non si dà pace per aver perso il migliore degli uomini, per seguire un futile vezzo. Pare che anche nei giorni di sole, nel suo animo continui a scendere pioggia; lei ha capito solo oggi di aver perso un amore che mai nessun altro potrà darle e si tormenta senza tregua. La vicenda, ispirata a una storia vera, insegna che quando si ha la fortuna di incontrare qualcuno capace di donare un amore esclusivo e raro, bisogna fare attenzione a preservarlo e se è intriso di gelosia, è proprio per il suo prezioso valore. Capiterà altrimenti che, a distanza di tempo, ci si renderà conto che la vita ha provato a donare un’occasione unica, che non si è stati capaci di cogliere.

 laura1

Le favole di Keyla sono pillole di narrazioni che permettono di imparare qualcosa di nuovo in modo piacevole e veloce e consentono di conoscere una parte del mio lavoro. Le storie hanno un potere magnifico nel modificare positivamente lo stato neuronale e di conseguenza quello dell’umore, cambiando la psicologia si può allenare il comportamento e arrivare ad avere nuove prospettive che cambiano la vita; per questo i racconti sono alla base della mia attività. Questa favola in particolare fa riflettere sul fatto che bisogna far caso quando capita una cosa bella, il senso di gratitudine crea energie che sono capaci di attrarre a sé altra buona fortuna. Inoltre studi recenti hanno riportato che una mente sana è il risultato di comportamenti volti al bene, quindi sappiate sempre apprezzare ciò che vi capita e siate capaci di dare valore alle persone che lo danno a voi.

Laura Khasiev

https://www.neurotrainingkhasiev.com/

 

 

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*