Modello di Autocertificazione
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA “VULNERARIA” (Anthyllis vulneraria): Il fiore peloso >>

 

(riverflash) – La vulneraria, conosciuta comunemente anche con il nome di “antillide”, appartiene alla famiglia delle Leguminose e si ascrive al genere Anthyllis, che comprende 50 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, originarie dei Paesi mediterranei.

Il nome del genere Anthyllis deriva dai vocaboli greci anthos, che significa “fiore” e ioulus, che significa “peluria”, in riferimento all’aspetto peloso dei fiori. Un curioso esperimento ha dimostrato la sua proprietà mimetica: trapiantata dalla pianura a 2400 m

di altitudine, i fiori della vulneraria, dopo 12 anni, sono diventati di colore rosso, uguali a quelli di una specie congenere, Anthyllis dillenii Schultes.

Possiede preziose proprietà officinali ed è indicata sia per uso interno che esterno. Per uso esterno, grazie ai suoi principi attivi, esercita un’efficace azione astringente, antinfiammatoria e cicatrizzante, contribuendo alla guarigione e alla emarginazione di piaghe, ferite, tagli, abrasioni superficiali e ulcerazioni purulente.

Per uso interno, svolge un’azione diuretica, in caso di diminuzione dell’attività renale e in presenza di ritenzione di liquidi, agisce come tossifuga per la tosse secca e come depurativo del sangue in caso di accumulo di tossine e sostanza di rifiuto.

 

di Lauretta Franchini (AG.RF.01.06.2013)

anthyllis_vulneraria_vulnerariaanthyllis

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*