il decesso di Morricone a 91 anni
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA ROMA SI RISCATTA A PALERMO (0 A 3) E SI RIPRENDE “SUBITO” IL SECONDO POSTO…..

e9bc4e4cc6abe99604bc7b242fc83368-281-U202182049561O9D-U190621541531v-620x349@Gazzetta-Web_articolo

AG.RF.(Maura Peripoli).13.03.2017

“riverflash” – Il secondo posto in classifica non “si molla”, almeno per il momento….E’ questo il messaggio chiaro che la Roma ha voluto dare ieri sera alle sue inseguitrici: bisognava assolutamente vincere per riscattare le ultime 3 brutte cadute (in Coppa Italia, campionato ed Europa League) e la missione è stata compiuta… 3 gol al Palermo, una punizione anche troppo severa per i siciliani, grazie ai gol di El Sharawy, Dzeko e Bruno Peres e la Roma riparte. Sicuramente non ha brillato, sicuramente avrebbe potuto dare “di più”, ma alla fine, quello che conta è sempre il risultato e i 3 punti sono stati messi “in cassaforte”, tanto per far capire che la Roma c’è…. Si è trattato di una squadra rimaneggiata, perché giustamente Luciano Spalletti ha voluto concedere un po’ di riposo a chi (vedi Dzeko e non solo…), le ha giocate tutte e aveva bisogno di tirare un po’ il fiato: e così i giallorossi hanno ritrovato un po’ dell’equilibrio perso per rialzare la testa e ripartire, grazie anche al giovane Grenier, l’acquisto di gennaio (l’unico…..), che i tifosi volevano vedere in azione, che non ha affatto deluso, giocando a tutto campo con personalità,  fornendo assist vincenti ai suoi compagni. E anche i numerosi cambi fatti da Spalletti nel corso della partita, si sono rivelati un’arma vincente per portare a casa questa “delicata” sfida, che ha visto anche il ritorno al gol di Edin Dzeko.  “E’ una vittoria importante, perché non abbiamo passato una bella settimana: dovevamo vincere e l’abbiamo fatto e soprattutto non abbiamo preso gol. Ora affrontiamo la sfida di giovedì con ottimismo, che è importantissima per la nostra stagione”, ha dichiarato l’attaccante a fine partita. “Non è stata una vittoria facile”, ha aggiunto Luciano Spalletti, “ma abbiamo giocatori che devono accompagnarci fino a fine stagione e abbiamo bisogno di tutta la rosa”. La Roma dunque, con la vittoria di ieri sera, si è rimessa “nella scia” della Juventus, sebbene i punti di distacco dai bianconeri siano 8….”Si spera sempre che la Juve cali – ha aggiunto il mister giallorosso – ma è un obiettivo mobile, che si allontana sempre. Siamo contenti di quanto fatto ma loro sono fortissimi, dopo aver faticato ritirano fuori l’orgoglio della squadra vincente. Pensiamo a fare passo dopo passo, senza guardare alla fine. Il passo fatto bene ci consente di guardare con fiducia alla partita successiva”. E la partita successiva ora…. sarà quella di ritorno di Europa League contro il Lione allo stadio Olimpico per ribaltare il 2 a 4 dell’andata… Spalletti auspica uno stadio pieno “perché abbiamo bisogna della spinta dei nostri tifosi per vincere…” (che un piccolo sforzo in realtà potrebbero anche farlo…..) In ogni caso, una cosa è certa: la Roma giovedì sera, dovrà indossare il suo abito migliore… e andare a vincere una partita sicuramente difficile sulla carta…. ma non impossibile…..

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*