CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA ROMA CHE VORREI.. BATTUTA L’ATALANTA PER 1 A 4

AG.RF.(redazione.19.12.2021)

“riverflash” – Finalmente la Roma, (quella che i tifosi sognano), determinata, cinica, aggressiva che, con ” la partita perfetta”, ha ingabbiato l’Atalanta e Gasperini, andando a vincere per 4 a 1 a Bergamo, la più improbabile delle partite. Con la doppietta di Abraham, il gol di Zaniolo e Smalling, i giallorossi hanno confezionato un regalo di Natale “speciale” per i loro tifosi. “Atalanta asfaltata, è la vittoria di Mourinho”, scrivono i tifosi impazziti, sul web, “Tutti perfetti, ma con Smalling è una squadra dieci volte più forte”. Un primo tempo da incorniciare, giocato ad altissimo livello, con i giallorossi che hanno lottato come leoni in uno stadio ostile, contro un’Atalanta che puntava dritta alla rincorsa per lo scudetto, dopo sei vittorie consecutive. Daltronde l’aveva detto Mourinho prima della partita: “Non firmo per il pari, andiamo a Bergamo per vincere” e ancora: Non c’è mai stata partita, siamo stati perfetti sotto ogni aspetto, difesa, gestione del pallone, fase offensiva e la coppia Zaniolo-Abraham è stata spettacolare: perfetta anche la difesa con Smalling (“È stato un muro, il vero pilastro della squadra. Speriamo che la condizione fisica lo assista”. )  a cui va anche il merito di aver “messo nel taschino Zapata” come hanno commentato i tifosi. Insomma una Roma impeccabile che, con l’ottima prestazione di ieri, ha riscattato in parte il deludente inizio di campionato. I giallorossi sono subito partiti alla grande, passando in vantaggio al primo affondo: grandissima giocata di Zaniolo che di tacco passa ad Abraham che, vincendo un contrasto con Djimsiti in area, con la punta del piede, scaraventa in rete il pallone, portando in vantaggio la sua squadra, con Gasperini furioso, (nemmeno a dirlo) per un presunto fallo su Djimsiti. I bergamaschi si innervosiscono e Irrati inizia a tirare fuori i cartellini:  il primo tocca a De Roon che stende Zaniolo al limite (unico modo per fermarlo), ma Veretout spreca la punizione, poi anche il numero 22 giallorosso finisce sul taccuino di Irrati per un intervento scomposto su Djimsiti. De Roon rischia ancora al quarto d’ora, con una manata in faccia a Mkhitaryan che Irrati non vede:  il Var non valuta un possibile rosso diretto e non potendo intervenire per il giallo, si continua a giocare. La Roma continua ad avanzare a testa bassa, mai appagata e continua a macinare una mole incredibile di gioco e da Zaniolo arriva il secondo gol: tacco per Veretout in contropiede, palla restituita in area e tocco perfetto nell’angolo sinistro di Musso: è il 2 a 0 che fa impazzire i tifosi romanisti presenti allo stadio. A quel punto Gasperini inizia a preoccuparsi e manda dentro Muriel che allo scadere del primo tempo trova un gol fortunoso, con la complicità di Cristante che devia il pallone nella propria porta. Inizia il secondo tempo con Malinovskyi al posto di Ilicic per tentare la rimonta atalantina: l’ ucraino mostra subito le sue intenzioni e su punizione, tira una cannonata che Rui Patricio mette abilmente in angolo: manca mezz’ora alla fine del match e Gasperini cambia ancora con Miranchuk per Pasalic mentre Zaniolo con i crampi chiede il cambio, si prepara Shomurodov ma mentre sta per entrare, Palomino segna  il 2-2 sugli sviluppi di un angolo, ma la sua posizione risulta essere in fuorigioco e il gol viene annullato tra le proteste veementi dei giocatori atalantini e del loro mister. Mou manifesta tutta la sua gioia per la decisione: dopo appena un paio di minuti, una punizione di Veretout trova Smalling libero sul secondo palo, che si inserisce e batte Musso per il 3 a 0 e non è non finita qui, perché all’ 82esimo Abraham mette la parola fine al “capolavoro romanista” con il quarto gol che annienta definitivamente l’ Atalanta. Tutti a festeggiare sotto la curva degli ospiti, con una consapevolezza in più (si spera..): la  Roma può e deve vincere, ha dimostrato di poterlo fare. Mercoledì affronterà in casa la Sampdoria (ore 18.30) per perfezionare il regalo di Natale ai suoi tifosi. La Roma che vorrei…

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*