Modello di Autocertificazione
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA ROMA BATTE IL TORINO 3 A 1 E VOLA AL TERZO POSTO IN CLASSIFICA

AG.RF.(redazione).18.12.2020

“riverflash” – Un’altra missione importante compiuta dalla squadra di Fonseca: servivano 3 punti per l’aggancio ai primi posti della classifica e così è stato. I giallorossi  in superiorità numerica dal 14′ per l’espulsione di Singo, hanno battuto il Torino per 3 a 1 con i gol di Mkhitaryan, Veretout e Pellegrini e l’ininfluente gol di Belotti. Il match si è subito messo bene per la Roma che ha approfittato nel migliore dei modi della superiorità numerica, avendo di fronte una squadra in crisi, che ha perso per la terza volta consecutiva. Per la partita di ieri sera, Fonseca ha lasciato a riposo Pedro in vista del match contro l’Atalanta e ha confermato Pellegrini, avanzato sulla trequarti, vista l’ottima performance contro il Bologna: con Smalling e Mancini in difesa, con Villar, lo scatenato Spinazzola, Mkhitaryan e Dzeko, mentre Giampaolo rivoluziona la squadra, cambiando 6 giocatori, inserendo in porta Milinkovic al posto di Sirigu, e facendo debuttare in difesa il giovane Buongiorno. Singo colleziona subito due cartellini gialli (forse un po’ troppo generosi…), per due falli su Mkhitaryan e Spinazzola, e già al 14’ il Torino è in 10. La superiorità numerica aiuta la Roma che in questo periodo in verità non ne avrebbe bisogno: il possesso palla dei padroni di casa è efficace, il Torino dopo un inizio promettente aspetta e sta a guardare, limitandosi a contenere le giocate dei padroni di casa e chiudendo tutti gli spazi ma al 27esimo è “il solito” Mkhitaryan a sbloccare il risultato con un bolide rimbalza prima sul palo interno e poi entra in porta. Al 42simo poi Bremer atterra Dzeko all’ingresso in area, per l’arbitro è rigore e lo specialista Veretout (9 rigori segnati su 9) sigla il 2 a 0, nonostante il portiere granata avesse intuito il tiro. La Roma va a riposo in vantaggio di 2 gol. Il secondo tempo inizia su ritmi più bassi: Fonseca sostituisce gli ammoniti Bruno Peres e Mancini con Karsdorp e Kumbulla: 49’ Pellegrini si divora il possibile gol del 3 a 0 e si distrae un po’ troppo: al 61esimo entrano Pedro e Borja Mayoral per Villar e Dzeko, il match perde la vivacità del primo tempo e al ‘65esimo arriva il primo vero pericolo per la squadra di casa: un tiro di Edera si stampa all’incrocio dei pali, la Roma si sveglia e Pellegrini con un gran sinistro, segna il 3 a 0. Il match sembra chiuso ma al 73esimo Paulo Lopez e Ibanez combinano un pasticcio in area, che permette a Belotti di infilarsi e accorciare le distanze: a quel punto il Torino ci crede, ma è troppo tardi per recuperare e la partita finisce cosi’, con la Roma che supera il Napoli e il Sassuolo e vola al terzo posto in classifica insieme alla Juve. Mister Fonseca, contento dei 3 punti e della posizione della sua squadra in classifica, ha così commentato: “L’obiettivo era quello di vincere la partita e ci siamo riusciti: mi è piaciuto il fatto che abbiamo fatto 3 gol e abbiamo vinto, ma non mi è piaciuto il fatto che, nonostante un giocatore in più, ci siamo rilassati e non abbiamo più gestito bene il finale di partita”. Ha ragione il mister ma sta di fatto che i giallorossi hanno raggiunto l’obiettivo che si erano prefissati, hanno conquistato 3 punti importantissimi e stanno dimostrando agli avversari (al momento) di “esserci” e di non aver nessuna intenzione di mollare, dando appuntamento all’Atalanta, domenica prossima alle 18.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*