La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA RICHIESTA DI AIUTO DI UNA GIOVANE DONNA ALLE “NOSTRE” PSICOLOGHE

donna-depressa-solitudine1

AG.RF. ( a cura del centro di Psicologia Parioli).25.02.2014.(ore 19.23)

 “riverflash” – Questa volta parliamo di una giovane donna (single), che ha perso un po’ la gioia di vivere, apparentemente senza un motivo valido e proprio per questo chiede aiuto alle nostre consulenti psicologhe dott. Cristina Peretti e Francesca Bressan…

 “Gentile dottoressa,  sono Carla ho 34 anni lavoro e sono single, vivo da sola da qualche anno. Faccio un lavoro che mi piace abbastanza e tutto sommato ho un buono stipendio ed una certa autonomia.

Da qualche mese però non capisco cosa mi succeda non ho voglia di alzarmi al mattino e di vestirmi.. fatico, inizialmente pensavo che si trattasse di un periodo di stanchezza e ho eseguito alcune analisi di controllo, consigliate dal mio medico di base… il medico ha trovato tutto a posto e mi ha detto che era una forma di astenia. La mia situazione non è migliorata ed è come se ci fosse qualcosa che mi frena e mi infastidisce…

Anche le amicizie che prima frequentavo con piacere ora mi risultano pesanti e le mie uscite si riducono. Tante volte il fine settimana resto a casa in solitudine e mi nego al telefono… non capisco cosa mi stia succedendo perché ho sempre avuto un carattere socievole e allegro”.

 

Risposta

Cara Carla, dalla tua descrizione emerge il sospetto dell’insorgere di una lieve forma depressiva. Bisognerebbe capire meglio se ci sono stati fattori scatenanti: delusioni sentimentali, sul lavoro, cambiamenti importanti.. anche se a volte non ci si rende conto bastano piccoli fattori  che agiscono sul nostro vissuto emotivo per scatenare reazioni e cambiamenti nel nostro equilibrio psico fisico!

Ti consiglio di non trascurare questi campanelli d’allarme ma di ricorrere al più presto ad una persona esperta che ti aiuti a comprendere e ad analizzare i motivi di questo stato di apatia che non va drammatizzato ma neanche trascurato.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*