Il mistero delle ossa in Nunziatura
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

La narrazione che migliora la vita

La narrazione, il racconto di una storia, la lettura di un libro sono attività che consentono ad alcuni processi del cervello di attivarsi per creare una sitazione di agio neuronale, psichico e di conseguenza comportamentale. Questa breve favola vuole essere un’operazione metanarrativa, che mostra come una storia possa ispirare le persone ad agire in modo da ottenere ciò che desiderano. Per tale motivo la narrazione rende migliore la vita, se usata con criterio.

Un giorno Keyla entrò nella sua classe per la sua ora di lezione, ma vide una sua alunna con il volto triste, allora le chiese cosa avesse e lei rispose che aveva discusso con una persona per lei importante. Keyla decise così che prima di fare lezione, avrebbe raccontato a tutti i ragazzi una storia per migliorare il loro umore e stimolarli a superare i momenti tristi. La storia parlava di un gabbiano che spesso veniva deriso e preso in giro di suoi simili perché non riusciva a volare molto in alto e restava sempre indietro. Un giorno un gabbiano adulto spiegò al piccolo che per volare più in alto e più veloce non avrebbe dovuto guardare gli altri gabbiani, ma allenarsi è concentrarsi sui suoi voli. Così il piccolo gabbiano decise di mettere in pratica l’insegnamento ricevuto e si dedicò a salire ogni giorno un po’ di più, cercando di perfezionare i suoi movimenti. Accadde che dopo un po’ di tempo si vide passare accanto dei gabbiani e in un istante si rese conto che stava volando insieme a loro, alla stessa altezza e provò una felicità immensa. Tutti gli alunni di quella classe erano assorti ad ascoltare Keyla e alla fine della narrazione avevano il sorriso che come un sole era spuntato sui loro volti, anche la ragazza inizialmente triste cancellò i suoi cattivi pensieri e quel broncio che gli corrugava la fronte e gli spegneva lo sguardo, che divenne all’improvviso brillante. Tutti colsero quella lezione come un insegnamento per la vita e migliorarono il loro rendimento scolastico perché da quella storia compresero che, concentrandosi su loro stessi, avrebbero tirato fuori il meglio e avrebbero raggiunto risultati sempre più grandi. Da quel momento il loro scopo non fu più quello di superare gli altri, ma ognuno voleva oltrepassare i propri limiti; fu così che tutti valorizzarono le proprie potenzialità e la propria unicità, diventando sempre più capaci. Keyla fu piena di gioia nel vedere il cambiamento concreto che ne risultò da quel racconto ed ebbe la prova ancora una volta che la narrazione è un bene prezioso, capace di migliorare la vita!

Questa situazione può essere davvero sperimentata, con il nuovo metodo che ho creato in ambito di ricerca e con cui lavoro da cinque anni, ottenendo sempre ottimi risultati, è possibile creare percorsi per realizzare obiettivi in ogni settore lavorativo, sportivo, scolastico e personale.

Per una consulenza gratuita scrivimi a uno dei seguenti contatti: fb-Laura Khasiev neurotrainer , Linkedin – Laura Khasiev, mail – laura.khasiev@live.it e se voi visita il sito www.neurotrainingkhasiev.com

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*