La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA LAZIO SFATA IL TABU’ MILAN VINCENDO PER 1 A 2 – IN GOL IMMOBILE, AUTOGOL DI BASTOS E CORREA

AG.RF.(redazione).04.11.2019

“riverflash” – “Vogliamo sfatare il tabù Milan” aveva detto Simone Inzaghi in conferenza stampa prima del match a Milano contro i rossoneri, e così è stato. Ci sono voluti 30 anni per vincere a Milano (è finita 1 a 2). Ha aperto le marcature Immobile, poi quello che sembrava un gol di Piatek, è stato invece un autogol di Bastos e Correa ha definitivamente messo fine alla partita. Inzaghi ha ridisegnato ieri la formazione mandando in campo Radu, Lucas Leiva a centrocampo e Correa in attacco, vicino a Immobile. I biancocelesti hanno iniziato subito aggressivi pressando alto, fino alla traversa colpita da Immobile che ha animato la partita: subito dopo infatti è arrivato il suo gol di testa, (il n. 100 con la maglia della Lazio) e dopo appena 3 minuti, il pareggio del Milan per uno sfortunato autogol di Bastos. Nel secondo tempo, si fa strada la stanchezza, non ci sono azioni di particolare rilievo, fino a quando al 38esimo, i biancocelesti compiono l’opera che mancava da tanti anni: dopo un paio di interventi di Donnarumma su Caicedo e Acerbi, Correa scatta in contropiede su un perfetto assist di Luis Alberto per il definitivo 2 a 1, che spedisce la Lazio al terzo posto in classifica accanto ad Atalanta e Cagliari e affonda ancora il Milan. A fine partita il neo tecnico Pioli, ha così commentato: “Siamo in crescita, però sbagliamo ancora troppe letture. Da Leao mi aspetto mi aspetto di più”. Al settimo cielo invece mister Inzaghi: “Vittoria importante e meritata, il tabù è sfatato.  Il Milan ha fatto una buona gara, ma di fronte aveva una buonissima Lazio. Abbiamo preso un gol fortuito, siamo rimasti in gara e i cambi ci hanno aiutato. Anche dopo qualche sconfitta ero sereno, perché vedevo la squadra giocare. Le prestazioni ci sono sempre state. La classifica si è accorciata ancora di più, ma dopo 11 partite è presto parlare: ora serve continuità”.

IL TABELLINO

MILAN (4-3-3): G.Donnarumma; Calabria, Duarte, Romagnoli, Hernandez; Krunic (85′ Bonaventura), Bennacer, Paquetà (53’st Leao); Castillejo (35′ Rebic), Piatek, Calhanoglu. A disposizione: A.Donnarumma, Reina, Conti, Gabbia, Kessié, Biglia, Rodriguez, Borini, Caldara, Leao. Allenatore: Pioli.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic (59′ Parolo), Leiva, Alberto, Lulic; Immobile (60′ Caicedo)(81′ Cataldi), Correa. A disposizione: Guerrieri, Jony, Vavro, Berisha, Luiz Felipe, Patric, Adekanye, Lukaku, Marusic. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Calvarese di Teramo.

MARCATORI: 25′ Immobile (L), 28′ aut. Bastos (M), 83′ Correa (L)

NOTE: Ammoniti Duarte, Krunic, Bennacer (M); Milinkovic, Radu, Leiva, Cataldi (L). Recupero 1’pt – 5’st.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*