CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA LAZIO AFFONDA ALL’OLIMPICO CONTRO IL NAPOLI: I PARTENOPEI HANNO VINTO PER 4 A 1

2017-09-20t200513z_1097875527_rc1e8887dff0_rtrmadp_3_soccer-italy-laz-nap-272-kpfi-u220722669715qhb-620x349gazzetta-web_articolo

AG.RF.(redazione).21.09.2017

“riverflash” – La Lazio aveva iniziato bene la difficile sfida con il Napoli all’Olimpico: era addirittura passata in vantaggio, dopo un bel primo tempo. Ma l’illusione è durata poco perché nel secondo tempo, i biancocelesti sono crollati, incassando 3 gol in 8 minuti e vanificando tutto ciò che di buono erano riusciti a fare nella prima parte della partita. E’ finita dunque 1 a 4: dopo il gol iniziale di De Vrij, a segnare per il Napoli, sono stati Koulibaly, Callejon, Mertens e Jorginho su rigore, a tempo scaduto. E’ stata dunque, una partita a due facce, che ha visto inizialmente la squadra più in forma del campionato, tenere testa per 45 minuti al Napoli, che si trova ora in testa alla classifica, dopo aver vinto 5 partite su 5. Ad onor del vero, occorre anche dire che i biancocelesti, che nel primo tempo erano riusciti a mettere in difficoltà il Napoli, grazie ad una buona organizzazione di gioco, sono stati anche condizionati negativamente dall’infortunio capitato a Bastos al 25esimo del primo tempo, senza nulla togliere però ai partenopei, che giocano un grandissimo calcio e si trovano ora, saldamente “attaccati” alla Juventus, contendendole il momentaneo primato. Ma si sapeva che non sarebbe stata una partita facile quella di ieri: affrontare il Napoli non è una cosa semplice in questo momento…”Il Napoli gioca il miglior calcio d’Europa”, ha commentato Inzaghi a fine partita, dopo aver sperato in un colpo a sorpresa, “Ho dovuto  rinunciare a quattro giocatori durante la gara – ha aggiunto (Bastos, De Vrij, Basta e Milinkovic-Savic,) e probabilmente senza queste defezioni non avremmo perso perché nel primo tempo eravamo stati molto bravi e avevamo creato molti problemi al Napoli. Poi purtroppo abbiamo avuto questa serie di infortuni che penso non sia mai capitata nella storia della Lazio, la squadra nel primo tempo mi stava piacendo e poi è successa questa cosa. Probabilmente avremmo potuto evitare il primo gol in cui c’è stato un errore di comunicazione tra Marusic e Murgia».

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha; Bastos (25’ pt Marusic), De Vrij (1’ st Murgia), Radu; Basta, Parolo, Leiva, Lulic; Luis Alberto, Milinkovic (18’ st Lukaku); Immobile. A disposizione: Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Patric, Di Gennaro, Crecco, Nani, Palombi, Caicedo. Allenatore: Inzaghi

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (27’ st Zielinski); Callejon (41’ st Rog), Mertens (36’ st Milik), Insigne. A disposizione: Sepe, Rafael, Hysaj, Maksimovic, Tonelli, Mario Rui, Diawara, Ounas, Giaccherini. Allenatore: Sarri.

ARBITRO: Damato di Barletta

MARCATORI: 29’ pt De Vrij (L), 8’ st Koulibaly (N), 11’ st Callejon (N), 15’ st Mertens (N), 45′ + 2 st Jorginho (rig) (N)

NOTE: Al 27′ del st Basta (L) si infortunia e lascia la Lazio in 10. Ammoniti: Radu (L), Leiva (L), Mertens (N), Reina (N), Jorginho (N). Angoli: 3-2. Recupero: 2’ pt, 2′ st.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*