Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA FESTA DELLA ROMA AL COLOSSEO – 100MILA TIFOSI GIALLOROSSI IN STRADA A FESTEGGIARE LA CONQUISTA DELLA CONFERENCE LEAGUE – L’ AMORE PER JOSE’ MOURINHO

AG.RF.(redazione).27.05.2022

“riverflash – E’ qui la festa? Si’ è proprio qui, spostata dal Circo Massimo al Colosseo per questioni di viabilità, perché erano troppi i tifosi giallorossi , cica 100mila, pronti ad attendere la loro squadra del cuore, già dall’ora di pranzo: gli “eroi” (così li hanno definiti i supporter sul web) della serata, dopo essersi presi una mattinata di relax per smaltire la sbornia… sono partiti su un pullman scoperto con su scritto “Roma ha vinto”(i più scatenati Zaniolo, Pellegrini, Mancini e Spinazzola), alla conquista di Roma, la “loro” città che per un pomeriggio si è tinta di giallorosso. Su un altro pullman “ re Mourinho” con Dan e Ryan Friedkin, acclamati e applauditi ad ogni metro che faticosamente conquistava il pullman accerchiato dalla folla. Sul pullman giallorosso  si canta e si balla, tutti a torso nudo, vista la giornata torrida, caratterizzata da un precoce caldo estivo.

E per strada erano tutti lì, con sciarpe, cappelli, striscioni per la “straordinaria” quanto meritata vittoria, così come ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri. Secondo la questura c’erano più di 100mila persone, il traffico in centro era paralizzato, un vero e proprio fiume giallorosso ha invaso le strade di fronte agli occhi incuriositi di tanti turisti, alcuni dei quali si sono anche uniti alla festa. Uno spettacolo unico, che solo i tifosi romanisti (unici al mondo), riescono a creare con il loro entusiasmo e quella “fede” incrollabile, pronti sempre a sostenere la squadra nel bene e nel male. “La Roma non si discute, si ama”, è questo lo slogan ripetuto più volte. Insomma, si è ballato e cantato fino a sera come testimoniano le storie in diretta su Instagram, di Ibanez, Zalewski e Shomurodov: un “irriducibile” tifoso giallorosso intervistato, ci ha raccontato un curioso annedoto, è riuscito a far cambiare a sua moglie, il nome della sua prossima bambina che sta per nascere, da Agnese a Vittoria; la promessa era stata fatta prima della partita di Conference League ed è stata mantenuta. E infine Mourinho, il re della vittoria, troppo spesso criticato: ha vinto lui su tutti e si è preso una grande soddisfazione, ha avuto ragione del suo atteggiamento a volte troppo focoso per difendere la sua squadra ed è andato avanti per la sua strada senza dare troppa importanza ai commenti, a volte anche offensivi, dei più scatenati supporter “Amo la Roma e rimango qui..” A queste parole non c’è altro da aggiungere.. e quindi ognuno festeggi come e quanto vuole (al di là delle critiche..), perché gli obiettivi iniziali sono stati raggiunti: conquista della coppa di Conference League e  di un posto in Europa League. Per ora basta così: ora tutti in vacanza e al ritorno, tutti pronti per nuove avventure con la Roma nel cuore…..

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*