In calo le bollette di Luce e Gas
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

INERTI, DI BARBARA GIANGRAVE’

 

inertidi Sabrina Sciabica (AG. RF. 10.05.2016)

(riverflash) –  È disponibile, nelle librerie e su internet, il libro d’esordio di Barbara Giangravè, dal titolo Inerti.

Sebbene poco voluminoso, è ricco di tematiche interessanti, raccontate con ritmo ben scandito e descrizioni molto accurate.  È la storia di una giovane donna, Gioia Lantieri, che lotta, spera e crede, ancora, nella giustizia e nella capacità del giornalismo “vero” di denunciare e raccontare.

La lettura è molto avvincente: Gioia indaga su un presunto interramento di rifiuti tossici (la Giangavè prende spunto da una vicenda reale sulla quale ha condotto una lunga inchiesta). E attorno alla vicenda si affrontano argomenti importanti come la malattia, l’amicizia e la famiglia nel senso più ampio, non per forza quella tradizionale, ma intesa come un insieme di persone che si sostengono e creano una sincera rete d’affetti.

L’autrice non annoia mai perché, ad di là di una trama ben costruita, raccoglie diversi generi letterari. Prima di tutto mostra la condizione esistenziale di molti trentenni e quarantenni di oggi che si ritrovano senza lavoro e, dunque, senza motivazioni ed obiettivi validi:

la grande e sconfinata solitudine che avverte non è intorno a lei, bensì dentro. Solo che qualcuno ha tolto il tappo ed è uscita dalla confezione di pelle umana; come fare a rimetterla dentro, non è la soluzione ma l’irrisolto problema della sua vita”.

E poi c’è tutta la sicilianità dell’autrice, non soltanto perché la storia è ambientata nell’isola, ma perché nei personaggi si rispecchia la mentalità della gente sicula, di chi spera e lotta senza indugio e di chi si arrende, stanco e avvilito dalla cattiva politica, dal malaffare, dalla corruzione dilagante. Inoltre si accenna alla famosa definizione del siciliano di scoglio che, pur allontanandosi per svariati motivi, non riesce mai a staccarsi del tutto dalle proprie origini e il siciliano di mare aperto che, probabilmente deluso dalle scarse opportunità che la propria terra gli offre, si allontana definitivamente e ricostruisce la sua vita altrove.

Il libro sarà presentato domani 11 maggio presso la libreria indipendente L’isola non trovata, zona Colli Portuensi, alla presenza dell’autrice che sarà intervistata dalla giornalista Daniela Mogavero (askanews). Sarà una bella occasione per conoscere e sostenere i nuovi talenti della letteratura italiana.

 

1 Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Una Risposta a “INERTI, DI BARBARA GIANGRAVE’”

  1. 1

    Barbara Giangravè – Autodafé Edizioni dice:

    […] bottega delle parole, video) Nazione Indiana PalermoToday Panorama.it Pio La Torre onlus Q Code Mag River Flash Senzaudio Sicilia Informazioni Silenzio sto leggendo Sul Romanzo (Antonella Squicciarini) […]

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*