Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

INCREDIBILE VITTORIA DELLA LAZIO A CAGLIARI (1 A 2) BIANCOCELESTI RIMONTANO LO SVANTAGGIO CON I GOL DI LUIS ALBERTO E CAICEDO IN EXTRATIME

AG.RF.(redazione).17.12.2019

“riverflash” – Era il 97esimo e succede quello che non ti aspetti: Caicedo regala alla Lazio la settima vittoria consecutiva (dopo essere passata in svantaggio) e lancia la sua squadra sulla vetta della classica a soli 3 punti dalla Juventus. E’ stata una vittoria pazzesca quella della Lazio ieri sera contro il Cagliari, ottenuta al 97esimo (con qualche polemica per alcuni secondi in più), che di fatto ha annullato il vantaggio dei sardi con Simeone, durato fino al 93esimo del secondo tempo quando prima Luis Alberto e poi Caicedo ribaltano il risultato: è finita 1 a 2 per la gioia dei biancocelesti che ora sono accreditati a pensare in grande. Il primo tempo del Cagliari è stato al limite della perfezione, mentre i biancocelesti erano un po’ sulle gambe, incapaci di reagire e di ragionare per la forte pressione dei sardi. Simeone segna quasi subito (‘8),  portando in vantaggio i suoi e i biancocelesti provano timidamente ad incidere senza incidere e vanno a riposo, giustamente in vantaggio. Nella ripresa però, scende in campo un’altra Lazio, sicuramente più propositiva e inizia un forcing alla ricerca del pareggio, ma è Simeone a divorarsi il gol del 2 a 0 quando, solo davanti a Strakosha, calcia alto e subito dopo Joao Pedro involato da solo verso la porta, viene miracolosamente bloccato da Acerbi.  La partita sembra ormai avviata verso la vittoria del Cagliari ma nei 7 minuti di recupero concessi dall’arbitro, accade il miracolo per i biancocelesti, che raccolgono i frutti del loro pressing asfissiante: al 93’ è Luis Alberto a segnare il gol del pareggio e a quel punto la Lazio è galvanizzata: ci crede e continua ad attaccare fino a quando, all’ultimo assalto, Caicedo mandato in campo da Inzaghi al posto di Radu, realizza l’impresa all’ultimo minuto dell’extratime, regalando la vittoria alla Lazio, che ora può davvero sognare. A fine partita Simone Inzaghi soddisfatto, commenta così la vittoria: “Scudetto? Il nostro è il quarto posto. Siamo andati sotto grazie alla bravura di Simeone, ma i miei ragazzi sono stati bravi a rimanere lucidi, mostrando un grandissimo spirito. Per quanto riguarda i minuti di recupero, c’è un regolamento e credo che l’abbiano applicato”. Di umore diverso ovviamente, Rolando Maran: “I minuti di recupero avrebbero dovuto essere 2 o 3,  i ragazzi hanno fatto una gara gagliarda: alla fine credo che non ci sia stata mai tutta questa fiscalità. Ma dopo questa premessa voglio far capire che i ragazzi hanno dato tutto. Usciamo battuti e amareggiati, ma consapevoli di continuare così”.

IL Tabellino

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Cacciatore, Klavan, Pisacane, Lykogiannis; Nandez, Cigarini (35′ st Oliva), Ionita (38′ st Faragò); Nainggolan (49′ st Deiola); Joao Pedro, Simeone. A disp.: Aresti, Ciocci, Pinna, Mattiello, Pellegrini, Walukievicz, Cerri, Ragatzu. All.: Rolando Maran.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (35′ st Caicedo); Lazzari, Milinkovic, Leiva (20′ st Cataldi), Luis Alberto, Lulic (11′ st Jony); Correa, Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Bastos, Patric, Parolo, Berisha, Marusic, André Anderson, Adekanye. All.: Simone Inzaghi

ARBITRO: Fabio Maresca (sez. di Napoli)

MARCATORI: 8′ pt Simeone (C), 48′ st Luis Alberto (L), 53′ st Caicedo (L)

NOTE: Ammoniti: Nandez, Klavan, Ionita, Pisacane (C); Luis Alberto, Cataldi, Caicedo (L). Recupero: 1′ pt, 8′ st.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*