Champions League: tutte le partite
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

GOVERNO: I MINISTRI HANNO GIURATO E PRENDE ORA IL VIA IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO

AG.RF.(redazione).02.06.2018

“riverflash” – Ci siamo finalmente! Dopo 88 giorni di caos, prende ufficialmente il via il governo Conte, quello del cambiamento, con i suoi 18 ministri, tra i quali figurano 5 donne.”Lavoreremo intensamente per realizzare gli obiettivi politici anticipati nel contratto di governo, per migliorare la qualità della vita di tutti gli italiani”. Sono state le parole di Giuseppe Conte che ha parlato nel primo  Consiglio dei Ministri, dopo aver ringraziato il Presidente della Repubblica per la fiducia accordata. Matteo Salvini, uscendo dal Palazzo ha dichiarato di essere “felice ed emozionato”, pensando ai suoi due bimbi che “sicuramente mi avranno visto da casa ed ha posto subito l’accento sulle questioni più urgenti: i migranti e il dossier sui beni confiscati alla mafia. Il leader della Lega, si è mostrato sereno e fiducioso con la voglia, come più volte affermato, di voler iniziare a lavorare subito. Anche Di Maio, superati i contrasti passati con il suo “collega”, come neo ministro del Lavoro, dopo aver ringraziato Beppe Grillo, ha commentato: “mi occuperò subito del lavoro per dare lavoro, è ora di far ripartire il Paese, di mettere da parte la Fornero, di istituire il Reddito di Cittadinanza e il salario minimo orario: siamo la squadra del cambiamento e siamo al vostro servizio”! Tutto ciò con la benedizione di Mattarella che auspica che l’Italia possa finalmente avere un ruolo da protagonista nella Ue… Ma c’è ancora tanto da lavorare: la dimostrazione è stata data ieri sera dal fatto che, in occasione della partita amichevole di calcio tra Italia e Francia, l’inno italiano è stato fortemente fischiato dai presenti allo stadio e questa non è certamente l’immagine che la nostra nazione deve avere in Europa…

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*