Olimpiadi di Tokyo 2020 rinviate
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Germania mette a disposizione delle imprese crediti per almeno 550 miliardi di euro, ma non è proprio così

German Chancellor Angela Merkel makes a press statement before meeting with the heads of associations of the German economy and the trade unions on the economic consequences of the spread of the coronavirus COVID-19 at the Chancellery in Berlin on March 13, 2020. For most people, the new coronavirus causes only mild or moderate symptoms, such as fever and cough. For some, especially older adults and people with existing health problems, it can cause more severe illness, including pneumonia. (John MacDougal/POOL via AP)

AG.RF 17.03.2020

(riverflash) – Il governo tedesco, parola della cancelliera Merkel, annuncia “misure economiche inedite nella storia della Repubblica federale”.

A volte i titoli sono ingannevoli: “La Germania ha stanziato 550 miliardi sull’emergenza coronavirus e noi solo 20!”.

Così chi legge pensa che i tedeschi stiano abbuonando 550 miliardi di tasse, oppure attivando 550 miliardi di nuova spesa pubblica (o una combinazione delle due).

In realtà, di questi 550, più del 80% (450 miliardi) sono garanzie che lo stato tedesco già attualmente fornisce a Kfw (=la loro Cassa Depositi e Prestiti).

E gli altri 100 miliardi sono ulteriori garanzie che “se necessario” verranno aggiunte in futuro.

Quindi si tratta solo di garanzie su prestiti della loro controllata, e per la stragrande maggioranza già esistenti.

Cosa dite, questa ennesima bufala verrà stroncata sul nascere o tra poco vedremo 15 volte al giorno in Tv ripetere da “giornalisti” e “politici” (virgolette non casuali) che noi siamo incapaci perché spendiamo solo 20 mld e la Germania invece trenta volte di più?

Per i non addetti ai lavori. La garanzia e’ una somma che lo Stato stanzia per agevolare la concessione di un credito ad un debitore da parte di una istituzione finanziaria, e che viene “escussa” (=effettivamente spesa, per ridare al creditore la somma originariamente prestata) solo se in futuro il debitore non riesce a restituire il prestito. Cosa ben diversa, ovviamente, da una somma utilizzata per abbassare le tasse o aumentare la spesa pubblica.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*